Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Quando per sciare occorreva reinventare gli sci

1983
Alda Fogliani
Atte-Museo della Memoria

Ariddio Albertoni, classe 1917, è fra i pionieri dello sci biaschese, sport che ha sempre praticato con grande passione in tutte le discipline alpine.

Siamo negli anni 30 e qui inizia la sua storia di sciatore incallito ed appassionato intento, giovanissimo, a fabbricare<i latt> dapprima con doghe di barile – imitando lo scrittore inglese Conan Doyle che lanciò quella moda nel 1844 a Davos – ed a reinventare poi, a suon d’ingegno, gli sci veri.

Ha partecipato a molti campionati, ottenendo sempre lusinghieri risultati. Naturalmente senza i <bastoncini del campione>, che allora erano sostituiti dalle familiari <frasch di féséi>……..

Leggi l’articolo cliccando qua

Vai al dossier “Il Biaschese” cliccando qua.

Vai al dossier LIBRI e ARTICOLI - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0550

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
27 maggio 2021
101 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
2 dossier

In questo documento:

Ariddio Albertoni

Dossier:

La rete:
Sponsor:
8,500
2,488
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.