Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Progetto Stabio - la Rapelli

15 novembre 2015
Archivio della memoria di Stabio

L’evoluzione di un impresa: da piccolo negozio di macelleria ad industria moderna. (vedi anche Ie Terme, via Cesarea, Via Giulia, La Camiceria Realini).

  • La prima bottega in via Giulia (Eugenia Maiga-1945, Antonio Luisoni-1945).
  • Gli altri macellai di Stabio e San Pietro (Renata Piffaretti-1943).
  • L'ampliamento graduale dello stabilimento e la costruzione del macello. La catena di lavorazione del maiale (Giuseppe Lazzaretti-1940, Renata Piffaretti).
  • L'esperienza come veterinario presso il macello della fabbrica negli anni '60. L'acquisto dei capi per la macellazione e la lavorazione. La Siravac, la prima esperienza del pre affettato e imbustato. Silvio Rapelli. Lo stabile della stagionatura dei prosciutti. Il passaggio alla holding e l'esclusiva del marchio per i prodotti Migros e il marchio Ticinella. Prosciutti crudi Prodor (Aldo Giudici-1939).

Versione completa dell'intervista

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
La rete:
Sponsor:
3,978
1,627
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.