Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
Motrice ABe 4/4 Nr. 1 della Ferrovia Mesolcinese - Informazioni e dettagli

Motrice ABe 4/4 Nr. 1 della Ferrovia Mesolcinese - Informazioni e dettagli

23 settembre 2020
Claudio Abächerli

Ecco alcuni dettagli riguardo alla Motrice ABe 4/4 Nr. 1 che figura sul video dedicato alla Ferrovia Mesocinese (vedi lanostrastoria.ch/entries/EDkn... ). Ringrazio Yannik Plomb per avermi gentilmente fornito questi dati.

Originariamente venne designata BCe 4/4 Nr. 28 ed apparteneva alle ferrovie Appenzellesi (Appernzeller Bahn).

Costruttori: Maschinenfabrik Oerlikon (parte elettrica) e Schweiz. Industrie-Gesellschaft Neuhausen (parte meccanica).

Anno di costruzione: 1933

Numero fino al 1949: Nr. 28, a partire dal 1949 rinumerata Nr. 41 e dal 2004 porta in Nr. 1

La designazione fu BCe 4/4 fino al 1956, poi ABe 4/4.

Si trattava di una motrice multipla a quattro assi per lo scartamento ridotto metrico con scompartimenti di seconda e terza classe.

Al momento della sua messa in esercizio era con i suoi 612 PS la più potente locomotiva sulle linee a scartamento ridotto

Nel 1939 fu dipinta di nero, e nel 1949 in rosso e avorio, ricevendo il Nr. 41.

Dal 1971 questa motrice venne utilizzata sul percorso Bellinzona-Mesocco delle Ferrovie Retiche RhB.

Cessato il trasporto viaggiatori su questa linea fu poi venduta nel 1983 agli Amici della Ferrovia Mesolcinese poi divenuta la Società Esercizio Ferroviario Turistico SEFT che nel 2003 mise la scritta “Ferrovia Mesolcinese” al posto di RhB e cambiò il numero in Nr. 1.

Cessato a malincuore per cause esterne l’esercizio delle Ferrovia Mesolcinese nel 2013, la motrice è ora esposta quale ricordo, assieme al vagone Xkl82 a Grono sul sedime della ditta Censi Tecnica Ferroviaria e protetta da una tettoia, a memoria dei felici tempi andati quando ancora scorrazzava tra Bellinzona e Mesocco.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Claudio Abächerli
680 contributi
13 ottobre 2020
139 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
2 dossier
La rete:
Sponsor:
7,567
2,229
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.