Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Il Grotto Emerenzia e la sua storia secolare

2019
Danilo Mazzarello
La Turrita

L'articolo, a cura di Danilo Mazzarello, è apparso nel gennaio 2019 su La Turrita.

Lo scorso mese, a Ravecchia, si è scritta la parola “fine” a una storia iniziata 133 anni or sono: Domenico e Gaetano Silvestri hanno, infatti, deciso di chiudere definitivamente il Grotto Ristorante Emerenzia, che gestivano da ben trentotto anni.

Tutto iniziò nel 1885, l’anno dell’arrivo a New York della Statua della Libertà e della prima sperimentazione del vaccino antirabbico da parte di Louis Pasteur.

Quell’anno, a Ravecchia, Emerenzia Biaggi-De Gasparo (1859-1915), originaria di Lumino, e suo marito Stefano (1830-1912) aprirono un grotto destinato a segnare la storia del borgo. Ufficialmente il locale si chiamava Osteria Villetta e in poco tempo divenne noto per l’ottima cucina. «Tutte le sere alla Trattoria della Villetta (dalla Emerenzia) in Ravecchia si possono avere asparagi freschi e ben cucinati», annunciava Il Dovere del 25 aprile 1900.

Alla morte di Emerenzia il grotto passò alla figlia Irma Aglio-Biaggi, anche se la patente per l’esercizio continuò a essere rilasciata a Stefano Biaggi fino al 7 marzo 1922, con scadenza il 31 dicembre 1925. Nel 1924 (1921, secondo Plinio Grossi) il grotto fu chiuso per essere poi riaperto nel 1927 (1926, secondo Grossi) da Ida e Guelfo Stoffel. Il 5 maggio 1927 il Ristorante Emerenzia fu registrato come ditta individuale.

A poco a poco divenne il luogo di ritrovo di molte associazioni politiche e sportive. Nella Gazzetta Ticinese del 22 ottobre 1927 si legge: «Domenica prossima, 23 corrente, avrà luogo al grotto Emerenzia, gerito [sic] dall’amico signor Guelfo Stoffel, la continuazione dei trattenimenti organizzati dalla sezione giovanile liberale radicale di Ravecchia. (…)Autore articolo: Mazzarello Danilo

Leggi l’articolo cliccando qua.

Vai al dossier MESTIERI - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0424

Foto

mdm.atte.ch/MDM0424-foto-1.jpg

Emerenzia Biaggi-De Gasparo

mdm.atte.ch/MDM0424-foto-2.jpg

Patente per l’esercizio dell’Osteria Villetta (Emerenzia), rilasciata il 15 aprile 1910 a Stefano Biaggi, fu Bernardo

mdm.atte.ch/MDM0424-foto-3.jpg

Patente per l’esercizio dell’Osteria Villetta (Emerenzia), rilasciata il 27 aprile 1914 a Stefano Biaggi.

mdm.atte.ch/MDM0424-foto-4.jpg

Patente per l’esercizio del Grotto Emerenzia, rilasciata il 7 marzo 1922 a Stefano Biaggi.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
19 giugno 2021
264 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
La rete:
Sponsor:
9,435
2,679
© 2023 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.