Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Lettere dalle Americhe 2 In evidenza

marzo, 1979
Oliveto Rodoni
Il Biaschese

Le miniere della California e dell’Australia avevano svegliato nelle popolazioni ticinesi e principalmente delle Valli Superiori del Cantone la febbre di emigrare.

Ma è pur vero che anche il bisogno e la povertà avevano messo addosso a queste popolazioni la stessa febbre.

In una lettera del 9 luglio 1856, firmata da 9 Biaschesi, si legge infatti;

“…..gli infrascritti osserverebbero che l’unica ancora di salvezza, di salute per questo paese, già fin d’ora ridotto in una lamentevole e triste posizione, sarebbe l’emigrazione”.

E partirono a migliaia i ticinesi, a decine e a centinaia i Biaschesi. Emigrarono anche quattro fratelli: Federico, Cristoforo, Aquilino e Celso Vanina.

Attraverso le lettere possiamo renderci conto di cosa volesse dire allora emigrare.

Vedi altre lettere dalle Americhe cliccando qua.

mdm.atte.ch/MDM0680-foto-1.jpg

Cristoforo e Casoli

mdm.atte.ch/MDM0680-foto-2.jpg

mdm.atte.ch/MDM0680-foto-3.jpg

mdm.atte.ch/MDM0680-foto-4.jpg

Sebastiano, Maria e Flora

Leggi l’articolo cliccando qua.

Vai al dossier “Il Biaschese” cliccando qua.

Vai al dossier LIBRI e ARTICOLI - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0680

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
10 settembre 2022
105 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
2 dossier
La rete:
Sponsor:
9,004
2,574
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.