Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Intervista a Geo Balmelli - il primo cestista ticinese con la maglia rossocrociata

2020
Mauro Regazzoni, Tiziano Klein
Atte-Museo della Memoria

Geo Balmelli, un grande signore dello sport. È stato il primo giocatore ticinese di basket a gareggiare in nazionale e il primo svizzero a giocare all’estero, nella gloriosa Pallacanestro Varese, all’epoca una delle squadre più prestigiose d’Europa.

Geo Balmelli scopre la pallacanestro grazie a un amico e comincia a giocare nel campo dove oggi è ubicato l’autosilo Balestra.

Da un articolo di Armando Libotte (1918-2008) su “Illustrazione Ticinese” del 10 maggio 1952: “…Erano gli ultimi anni di guerra e in Ticino avevano trovato rifugio alcuni cestisti stranieri: il polacco Ungerson, l’alsaziano Wald, e la SAL fu ben lieta di accoglierli nelle sue file.

Geo Balmelli, come tanti altri giovani si entusiasmò al gioco di questi autentici virtuosi e cercò di imitarli. Così ebbe inizio la carriera del giovane luganese, che nei passati giorni è stato chiamato, primo ticinese, agli onori della maglia rossocrociata... Giocatore di difesa , si distingue per la prontezza dei suoi riflessi, la rapidità con cui afferra la situazione e sa rilanciare i suoi camerati al contrattacco…”

Leggi l’articolo completo di Armando Libotte (1918-2008) su “Illustrazione Ticinese” del 10 maggio 1952 cliccando qua.

Leggi l’articolo “Canestro!” apparso nel 1988 su illustrazione Ticinese cliccando qua.

LA SUA STORIA IN BREVE

Geo Balmelli è originario di Paradiso ed è nato a Lugano il 16 settembre 1927. Figlio di Giuseppe, musicista e direttore di numerose bande ticinesi e di Rinalda Ribola, titolare della piccola fabbrica “Ribola” a Molino Nuovo, che confezionava berretti per divise (postini-poliziotti-soldati). La ditta si occupava pure di ridare nuova vita ai vecchi berretti militari dismessi, per poi rimetterli in circolo negli arsenali, dove venivano utilizzati dai nostri soldati per il lavoro. Frequenta le scuole dell’obbligo a Lugano, a Molino Nuovo e un anno ad Ascona al Papio. Quindicenne si sposta a San Gallo per imparare il tedesco e seguire una scuola di commercio. Rimane in Svizzera interna ancora per qualche tempo, dove trova il suo primo impiego presso una delle prime ditte di vendita di abbigliamento per corrispondenza: Kleider Frei. Lì si occupa della parte in lingua italiana.

Quando torna in Ticino, grazie all’allora sindaco Paride Pelli (1910-1968), trova un impiego presso la Cancelleria comunale.

Qualche tempo dopo si impiega presso il negozio “Greco Sport” a Lugano per poi aprire la sua prima attività commerciale di articoli sportivi in via Sempione, agli inizi degli anni sessanta. Dopo qualche anno il negozio trasloca in via della Posta 9, dove rimarrà per molti anni. È sposato con Titti (Rosalie) Donini e ha due figlie: Michela e Martina.

Geo Balmelli è stato un famoso e apprezzato giocatore di pallacanestro ticinese e svizzero. Dopo la lunga carriera nel basket si è indirizzato verso il golf ancora per molti anni.

Intervista di Mauro Regazzoni del 2020. Montaggio Tiziano Klein e Mauro Regazzoni

L’AUTORE DELL’INTERVISTA

Il luganese Mauro Regazzoni, classe 1945, dopo aver conseguito la maturità al Liceo Cantonale di Lugano, frequenta per tre anni l’Università Bocconi a Milano. Intraprende la carriera nel mondo del cinema, presso la ditta Regusci Film per poi passare alla RSI dove segue la formazione di regista. Durante gli ultimi sei anni alla RSI è stato Capo dipartimento del Settore Sport.
Amante dello sport, in particolare del basket, è in possesso della tessera di allenatore dal 1975. Ha allenato diverse categorie maschili e femminili fino ad arrivare alla serie A maschile della SAM (Società Atletica Massagno) e femminile della Muraltese. Attualmente è responsabile tecnico di tutta l’attività di pallacanestro cantonale.

Collabora saltuariamente con il VAL (Video Autori Lamone-Cadempino).

Visita anche movieval.ch

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-1.jpg

Anni Quaranta del Novecento. Una delle prime formazioni cestistiche della SAL, campione ticinese. Da sinistra, in piedi: Luigi Borioli, Fabio Jegher, Tullio e Franco Bertoni e Mario Masina, presidente sezionale. Accosciati: Ungherson, Wald e Pupo (Franco) Marazzi

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-2.jpg

1946 - La SAL campione ticinese juniores di pallacanestro. Da sinistra in piedi: Geo Balmelli, Morandi, Ugo Sadis, Chino Bernasconi. Accosciati: Ruggeri, Tantardini e Pupo (Franco) Marazzi.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-3.jpg

1947/48 La squadra della SAL, campione ticinese di pallacanestro. Da sinistra, in piedi: l’allenatore Egidio Ghirimoldi, Sunier, De Filippis, Ugo Sadis, Franco Bertoni e il presidente Tullio Bertoni. Accosciati: Arioli, Pupo (Franco) Marazzi e Chino Bernasconi.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-4.jpg

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-4a.jp...

2 maggio 1948 – La SAL organizza, per il tramite del presidente Tullio Bertoni, sul campo di via Serafino Balestra (ex gas e attuale autosilo), il primo incontro internazionale di pallacanestro Svizzera-Italia, alla presenza di un folto pubblico. La squadra italiana si impone 35 a 18. L’incasso raggiunse ben 2000 CHF. Da notarsi i rudimentali sostegni del cesto.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-5.jpg

Geo Balmelli. Il primo cestista ticinese selezionato in Nazionale.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-6.jpg

12-14 febbraio 1952. La SAL Pallacanestro al Torneo di Viareggio dove ottenne un lusinghiero terzo posto. In piedi: il presidente Tullio Bertoni, Romeo Zali, Bianchi, G.Pozzi, Yogi Bough, Cornara, Franco Bertoni e Bassi. Accosciati: Mosca, Geo Balmelli, il primo “nazionale” della pallacanestro ticinese, e Magni.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-7.jpg

Foto pubblicata ne “La Rivista di Lugano” del 3 marzo 1017.

In piedi, da sinistra: il presidente Tullio Bertoni, l’arbitro Luciano Aliverti, Italo Capponi, Romeo Zali, Ugo Sadis, Geo Balmelli e Franco Bertoni. Accosciati: Pupo (Franco) Marazzi, ? Sunier, Alfredo Arioli e Enzo Zambianchi.

mdm.atte.ch/MDM0592-foto-9.jpg

Geo Balmelli

Vai al dossier Geo Balmelli cliccando qua.

Vai al dossier GRUPPI, ASSOCIAZIONI e SOCIETÀ - Museo della Memoria cliccando qua.

Vai al dossier TESTIMONIANZE - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0592

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
La rete:
Sponsor:
8,842
2,553
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.