Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Largo alle donne calciatrici a Villa Negroni

16 aprile 1979
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Il programma televisivo «Obbiettivo sport» mandò in onda il 16 aprile 1979 questo servizio di Pietro Aiani dedicato al Torneo femminile Pasquale «Città di Lugano». Vinse la formazione di Seebach, battendo la squadra italiana Aurora Casalpusterlengo. L’Armonia Lugano conquistò il terzo posto.

Il torneo fu così descritto dal quotidiano «Libera stampa» in edicola il 19 aprile 1979:

Trionfo senza precedenti per il calcio femminile nel Ticino, lunedì di Pasqua a Villa Negroni.
Circa 800 spettatori per la finalissima tra il Seebach Zurigo (foto) e l’Aurora (Italia) dove si è assistito ad una netta superiorità dei primi che per la seconda volta consecutiva trionfano al Torneo città di Lugano.
La finalissima è stata preceduta dall’incontro dell’Armonia contro il fortissimo Soletta, militante in Serie A.
E qui pronto riscatto delle luganesi che avevano gettato al vento il giorno prima la possibilità di partecipare alla finalissima. Nell’insieme la squadra ha dato una discreta impressione, con una difesa che non ha dato scampo alle avversarie, con un centro­campo che ha dato, pressoché ininterrottamente, una notevole spinta offensiva, e con un attacco, che quanto a conclusioni, non si può certo rimproverare nulla In Frey e Pedrini è forse mancato un po’ di precisione, ma resta inconfutabile il fatto che si sono sempre trovate al posto giusto nel momento giusto.
Quindi la conclusione del Torneo di Villa Negroni che ha visto in Doris De Agostini la madrina, è la seguente: «Largo alle donne». Gioco e femminilità a passeggio, pubblico entusiasta, futuro roseo per il calcio femminile.
Ne è valida testimonianza il fatto che quest’anno avrà luogo anche nella Germania Est il primo campionato femminile con ben 270 squadre iscritte. Questo incredibile boom, è stato favorito dalla posizione conciliante assunta, nei confronti delle donne calciatrici, dalla Federazione.
Visto l’andazzo tenuto negli altri sport, c’è da giurarci che presto sentiremo parlare delle ragazze tedesche che giocano a football... e magari l’anno prossimo a Villa Negroni per il terzo Torneo.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
20 settembre 2021
45 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:01:51
Già 1,475 documenti associati a 1970 - 1979
La rete:
Sponsor:
7,754
2,286
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.