Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

2/5 Tre generazioni

23 giugno 2016
Atte-Museo della Memoria

Luciano Rezzonico racconta che è salito all’alpe Trevino per la prima volta nel 1935, all’età di un anno e mezzo, trasportato in una gerla sulle spalle di suo papà Osvaldo. Da allora, prima a piedi e poi con l’automobile, ogni estate l’ha passata qui imparando da giovanissimo a mungere prima le capre e poi le mucche.

Il papà Osvaldo (1903 - 1977), diplomato alla Scuola Agraria di Mezzana, oltre a caricare l’alpe con una decina di mucche e una trentina di capre, svolgeva anche l’attività di perito per un’assicurazione. Il suo compito era di constatare i danni della grandine nei vigneti e nei pascoli. Il nonno Ignazio (1862 - 1948) è salito a piedi sull’alpe Trevino fino all’età di 80 anni.

Vai al dossier Intervista a Luciano Rezzonico cliccando qua

Archivio Museo della Memoria: MDM0292

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
31 gennaio 2021
55 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:04:03
La rete:
Sponsor:
7,790
2,303
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.