Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Paesaggio che cambia: 4. I boschi

13 marzo 1974
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Nel territorio ticinese i boschi di latifoglie occupano un’estesa superficie. Ne esistono di diversi tipi, a seconda dell’altitudine (in alto dominano le conifere), delle condizioni climatiche e del terreno. Nel passato ha rivestito una grande importanza per gli abitanti dei villaggi che ne ottenevano legname per l’economia domestica e per la costruzione delle proprie case, frutti (noci, castagne) e bacche di vario genere, strame e resina, che serviva per produrre vernici. L’eccessivo disboscamento compiuto nei secoli scorsi ha causato parecchie catastrofi (valanghe, frane e alluvioni) e oggi si tentano opere di rimboschimento. Il bosco infatti protegge contro i fenomeni di erosione, purifica e ossigena l’aria in prossimità dei centri urbani. I boschi, ai nostri giorni, non sono più così importanti per l’economia di un paese e perciò sono perlopiù abbandonati e spesso distrutti da incendi causati dall’imprudenza di alcune persone: forniscono però legname d’opera che viene lavorato nelle segherie e fungono da area di svago per la popolazione.

Questo il sunto della quarta puntata del ciclo «Paesaggio che cambia» andata in onda 13 marzo 1974 nel programma televisivo «VROUM». Ne sono autori Athos Simonetti e Sergio Genni.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
27 marzo 2020
73 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:22:29
Già 1,263 documenti associati a 1970 - 1979

Dossier:

La rete:
Sponsor:
7,077
2,141
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.