Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

L’aureola dell’operaio

1984
Alda Fogliani
Il Biaschese

Alda Fogliani ci descrivere con maestria la vita degli operai che inizio 1900 lavoravano nelle Officine di Bodio, i loro sforzi, i loro sacrifici.

In quei periodi di stenti non si poneva il problema di quale palestra scegliere per praticare un po’ di movimento……

Troppe erano le fatiche di quegli uomini perché essi potessero ancora trovare spazio per praticare dello sport. I loro sport o meglio, le loro occupazioni, dopo le dure fatiche del lavoro in fabbrica, erano il fieno da tagliare, il campo da vangare, la legna da segare, la vigna.

Allora la possibilità di poter lavorare, dopo un periodo di grave crisi, era già di per se una bella conquista. Gli operai accettavano la loro condizione senza altri pensieri. Ai quadri dirigenziali guardavano, se non proprio con timore, con deferente rispetto.

Leggi l’articolo cliccando qua.

Vai al dossier “Il Biaschese” cliccando qua.

Vai al dossier LIBRI e ARTICOLI - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0612

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
20 gennaio 2022
126 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
2 dossier
La rete:
Sponsor:
9,232
2,632
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.