Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
00:00:00
00:43:34

Scrittori della Svizzera Italiana: Plinio Martini

8 marzo 1985
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Scrittore valmaggese, nato nel 1923 a Cavergno, dove trascorse poi tutta la sua esistenza, Plinio Martini è stato cantore non solo delle bellezze ma anche delle fatiche e delle sofferenze della sua terra. Attingendo al patrimonio locale di storie, tradizioni e vicende umane, Martini diede voce ai montanari e alle contadine, a quel mondo rurale per cui le montagne non erano – come invece per i forestieri - innanzitutto patrimonio estetico, ma fonte di un sostentamento durissimo da ricavare; una civiltà «rude, e tuttavia gentile, nata in condizioni ambientali durissime, dove la fatica di vivere era al limite della sopportazione umana». Propose così un’alternativa alla narrativa dell’idillio alpestre, da lui percepito come uno stile artificiale e troppo estetizzante, che poco aveva a che fare con la vera realtà della vita nelle valli.

Frequentata la magistrale di Locarno, fu insegnante dapprima nella nativa Cavergno e poi a Cevio. Esordì come poeta con Paese così (1951) e Diario forse d'amore (1953) per pubblicare poi le sue opere più importanti: Il fondo del sacco (1970) e Requiem per zia Domenica (1976).

Nella puntata della rubrica radiofonica «Radioscuola» dell’8 marzo 1985 a parlare di Plinio Martini è suo fratello Giuseppe, anch'egli insegnante. Con lui viene rievocata l'infanzia dello scrittore, secondo di otto fratelli, trascorsa a Cavergno e in valle Bavona. Dal colloquio esce un ritratto particolare dello scrittore, accanito lettore sin da bambino; emerge pure il suo avvicinarsi allo scrivere innanzitutto come risposta a un bisogno naturale, ma anche come necessità di esprimere il suo pensiero su numerosi problemi della sua valle e del suo paese in genere. Le letture proposte sono tratte da un libro poco conosciuto di Plinio Martini: Acchiappamosche e il maiale.

Fonti:

Mattia Cavadini, «Plinio Martini: Il grillo parlante della Vallemaggia», in: Web RSI, Canale cultura

Ilario Domenighetti, «Plinio Martini», in: Dizionario storico della Svizzera (DSS)

Testo a cura dell’Osservatorio culturale del Cantone Ticino

rsi.ch/srg/notrehistoire/Osser...

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
1 giugno 2021
4 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:43:34
Già 1,774 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
7,263
2,163
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.