Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

Anni Settanta: il problema ospedaliero ticinese

14 novembre 1973
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Negli anni Settanta, il programma televisivo «Argomenti» dedicò numerose inchieste al problema dell’elevato numero di ospedali nel Canton Ticino e all’impennata dei costi ospedalieri. Questo documento video costituiva un inserto dell’edizione andata in onda il 14 novembre 1973. Manca il la pista audio di commento redazionale, probabilmente avvenuto nel corso dell’emissione televisiva. Si sono per contro conservati integri tutti gli interventi dei numerosi politici che, all’inizio degli anni Settanta, prendevano con regolarità la parola ne dibattito pubblico sulla questione ospedaliera.

L’inserto è articolato in sei capitoli:

  1. L’ospedale come servizio pubblico. Interventi dei gran consiglieri Pietro Monetti (PdL) e F. Vassalli (PPD)
  2. Costi ospedalieri. Immagini interni e intervista con Benito Bernasconi (PSI)
  3. Il sussidio ospedaliero cantonale. Costruzioni e interni ospedali. Dichiarazione Benito Bernasconi (CdS/ PSI)
  4. Immagini di dieci ospedali ticinesi di interesse pubblico
  5. Intervista Benito Bernasconi (Cds/PST) sul consorziamento obbligatorio per gli ospedali
  6. Gran Consiglio - Discussione
Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
8 dicembre 2020
148 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:46:27
Già 1,994 documenti associati a 1970 - 1979

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,990
3,053
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.