Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Video 2/2 Gennaio 1946 Il treno sanitario no. 4 per Varsavia

17 giugno 2021
Atte-Museo della Memoria

La guerra è finita, poco a poco la vita riprende il sopravvento e la Croce Rossa Svizzera deve organizzare il rientro dei rifugiati nei loro paesi di provenienza o di accoglienza.

L’operazione non è delle più semplici dato il momento politico difficile, la situazione disastrata della rete ferroviaria e la salute precaria delle persone da rimpatriare. Vengono perciò organizzati dei treni sanitari, con l’accompagnamento di infermiere della Croce Rossa, soldati dell’Esercito Svizzero e della Polizia militare. Sul treno no. 4 , insieme ai commilitoni Agostino Piccardi e Giovanni Mercolli, sale anche Iris Manfrini che ricorda con tristezza quel lungo viaggio in mezzo alla neve e alla distruzione. Un viaggio colmo di aspettative per chi sperava di ritrovare ancora la sua famiglia e la sua città. Purtroppo la realtà era diversa.

Vai al dossier Intervista a Iris Manfrini cliccando qua

Archivio Museo della Memoria: MDM0567

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
1 settembre 2021
241 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:10:19
La rete:
Sponsor:
8,998
2,574
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.