Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Chiesa di San Pietro e Paolo a Biasca dopo i restauri

4 ottobre 1967
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Raggiungibile a piedi mediante due scalinate ad acciottolato, la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, a Biasca, rappresenta uno degli esempi più rilevanti di architettura in stile romanico del Canton Ticino e della Svizzera. Nata probabilmente come chiesa battesimale sin dal secolo IX, l’opera architettonica fu ricostruita come chiesa a tre navate tra il XII ed il XIII secolo. Conobbe una trasformazione verso la metà del Seicento quando fu realizzata la sopraelevazione del pavimento in lastre di pietra, la gradinata d’accesso e la costruzione della volta sulla navata maggiore.

Questo servizio di Chris Witter andò in onda il 4 ottobre 1967 nel programma televisivo «Astrolabio». La chiesa era stata da poco riaperta al culto, dopo lunghi ed impegnativi lavori di restauro durati una dozzina d’anni, poiché il tempo aveva rovinato sia gli affreschi sia la struttura della chiesa databile. Per un esame della chiesa è utile il servizio televisivo di Sergio Genni e Giuseppe Martinola andato in onda il 20 maggio 1969 nel programma televisivo «Misure».

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
22 settembre 2020
137 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:11:21
Già 2,106 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
9,004
2,574
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.