Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

Essere disoccupati negli anni Settanta

12 marzo 1980
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Intitolato: «Disoccupazione, un volto alle statistiche», questo servizio di Fabrizio Fazioli e Clarisse Gabus andò in onda il 12 marzo 1980 nel programma televisivo «Argomenti». Girato in varie località del Ticino, è un documentario dedicato alla difficile condizione materiale e psicologica dei disoccupati alla fine degli anni Settanta, attraverso le testimonianze, a volte toccanti, di alcune persone — di età e con livelli di formazione anche molto diversi tra loro — alla disperata ricerca di un lavoro: difficoltà di far fronte alle spese mensili, noia, senso di inutilità e di esclusione sociale, crollo dell'autostima, depressione…

A pagina 39 del settimanale «Teleradio» in edicola per la settimana dall’8al 14 marzo 1980 si presentava l’inchiesta con queste parole:

«Argomenti» presenta questa sera un'inchiesta, quanto mai attuale, sul fenomeno della disoccupazione che, seppure in termini contenuti, costituisce uno degli espetti di urgente preoccupazione per il Canton Ticino. Il servizio televisivo ha voluto entrare nel vivo della disoccupazione al li là della «forma» statistica. Sono stati intervistati quindi i protagonisti diretti della disoccupazione e del mondo del lavoro: i microfoni e le telecamere di «Argomenti» hanno registrato le impressioni, i sentimenti e i problemi dei disoccupati, dei datori di lavoro e dei responsabili dei competenti uffici cantonali. Il quadro che ne risulta è un utile strumento di comprensione per un giudizio meditato sulla situazione odierna e sulle prospettive per quella futura. Sentir parlare della disoccupazione è un conto, viverla direttamente è un'altra cosa. La mancanza di lavoro può essere ormai una realtà che ognuno può trovare «dietro l'angolo». Sarebbe eccessivo e ingiusto drammatizzare la situazione. Ma è giusto conoscerla in tutte le sue componenti.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
4 marzo 2022
61 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
01:08:57
Già 2,017 documenti associati a 1970 - 1979

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,098
3,067
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.