Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

I giorni dell’eccidio. Una strage nazista sul lago Maggiore

17 ottobre 1994
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Enrico Lombardi e Fabio Calvi sono gli autori di questo servizio andato in onda il 17 ottobre 1994 nel programma televisivo «Rebus». Girato in parte a Stresa e in parte ad Arona, attraverso le testimonianze di chi fuggì, riparando in Ticino, il documentario ricostruisce la strage nazista del 1943 che provocò la morte di 55 ebrei italiani sulle sponde piemontesi del Lago Maggiore.

Gli intervistati sono:; E. Pontremoli Albert: ebrea, sfollata ad Arona; L. Covo Steiner: ebrea, Partigiana; M. Campiglio: ex ufficiale esercito italiano; B. Behar Ottolenghi: ebrea, figlia proprietario Hotel Meina; S. Uziel: ebreo, comunità italiana di Salonicco; L. Carisch Di Nola: sfollata, amica famiglia Fernandez; P. Moretti: ex militare, Meina; B. Stern: ebreo, sfollato a Meina; E. Penco: figlia di Margherita Cohen, Arona; L. Donazzolo Monicelli: sfollata, amica famiglia Fernandez; C. Mondadori: sfollata, amica famiglia Fernandez; G. Lopez: ebreo, sfollato ad Arona; E. Misrachi: ebreo, sfollato ad Arona; M. Sarfatti: storico, Centro Documentazione Ebraica Contemporanea, Milano; **E.**e I. Manfrini: Ponte Cremenaga; C. Cortella: ex cappellano militare; M. Nozza: giornalista e scrittore, autore di “Hotel Meina”.

A pagina 24 del settimanale «Teleradio» in edicola per la prima settimana di dicembre del 2002, si leggeva la presentazione del servizio in occasione della replica del documentario di Lombardi e di Calvi nel contesto del programma televisivo «Altre storie» andato in onda il 9 dicembre 2002:

Il lunedì in seconda serata l’appuntamento su TSI 1 con Altre storie. Questa settimana un altro viaggio nel passato, nella ricchezza della documentaristica firmata TSI: riproponiamo dai nostri Archivi un “Rebus” trasmesso nell’ottobre del 1994.

“È il capitolo più bestiale di tutto il periodo dell’occupazione in Italia e della Repubblica sociale”. Così si esprime, senza mezzi termini, lo storico Michele Sarfatti sull’eccidio compiuto nel settembre del 1943 dalle SS sulle sponde piemontesi del Lago Maggiore, che portò alla morte, nelle forme più brutali, 55 ebrei italiani sfollati tra Arana e Stresa. Sulla scorta del libro del giornalista Marco Nozza “Hotel Meina” e soprattutto delle testimonianze di chi sfuggì alla strage riparando in Ticino, il documentario realizzato da Fabio Calvi ed Enrico Lombardi ricostruì quel triste episodio, emblematico delle aberrazioni cui possono portare mentalità e cultura fondate sulla discriminazione razziale. Un tema che purtroppo non ha perso nulla della sua drammatica attualità.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
13 giugno 2023
163 visualizzazioni
1 like
1 preferito
2 commenti
0 dossier
00:46:31
Già 1,356 documenti associati a 1940 - 1949

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,024
3,056
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.