Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

Tracce d'inchiostro, scritti di donne e uomini che percorsero la Mesolcina e la Calanca tra il X e il XXI secolo

2017
Giorgio Tognola
Fondazione Archivio a Marca, Fondazione Museo Moesano, Archivio regionale Calanca

Le testimonianze scritte di visitatori e viaggiatori nelle valli Mesolcina e Calanca sono raccolte nell' interessante e piacevole pubblicazione “tracce d'inchiostro” di Giorgio Tognola. L'autore con curiosità e perseveranza è riuscito a trovare documenti, in parte inediti, ricordi di viaggio e di soggiorno di 90 donne e uomini, che dal 10.mo al 21.mo secolo hanno visitato e percorso le due Valli, hanno incontrato i loro abitanti, descritto usi, costumi e caratteristiche dei luoghi. Il primo, il longobardo Liutprando da Cremona nel decimo secolo, seguito da personaggi famosi o sconosciuti, provenienti da ogni parte, l'ultima Giovanna Ceccarelli, ricercatrice al Centro di dialettologia e di etnografia di Bellinzona.

Un'antologia ricca di contenuti e di sorprese per il lettore curioso che ama scoprire e conoscere opinioni, giudizi, apprezzamenti di autrici e autori di diversa provenienza, cultura, religione e altro.

La pubblicazione è riccamente illustrata con riproduzioni di stampe, dipinti e fotografie.

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-coper...

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-2.jpe...

San Bernardino

"Il villaggio di San Bernardino visto da sud". Disegno di Johann Jakob Meyer inciso all'acquatinta da Rudolf Bodmer per illustrare la guida di viaggio Die Bergstrassen durch den Canton Graubündten nach dem Langen- und Comersee, pubblicata a Zurigo nel 1826 (Biblioteca nazionale svizzera).

La strada, resa carrozzabile poco prima del 1826, attraversava la Moesa su un ponte di legno, poi sostituito da uno in pietra. Sulla sinistra, leggermente discosto dalla riva, si intravede il padiglione che ospitava la sorgente di acqua minerale. La piccola cappella dedicata a S. Bernardino, eretta poco dopo il 1450, dominava le costruzioni sorte in seguito grazie allo sviluppo del traffico. L'albergo Brocco & Posta, allo sbocco del ponte, esisteva ancora all'inizio del XXI secolo. Sullo sfondo si scorgono i maggenghi di Acubona.

Immagini messe a disposizione da Agnese Ciocco

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-3.jpg

Pian San Giacomo, la chiesetta – Paul Schürch 1886-1939. Proprietà privata.

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-4.jpg

La Curciusa e pian Cales - Paul Schürch 1886-1939. Proprietà privata.

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-5.jpg

Roveredo, la chiesa della Madonna del ponte chiuso – Antonio Rieser 1917-1980. Proprietà privata.

L’autore

mdm.atte.ch/MDM0731-foto-1.png

Giorgio Tognola, nato a Grono nel 1941. Ha insegnato storia nel settore medio inferiore a Roveredo, Agno e Gravesano. Storico-ricercatore, è autore di numerose pubblicazioni.

Vive a Bedano.

Informazioni

Editori: Fondazione Archivio a Marca, Fondazione Museo Moesano, Archivio regionale Calanca

A cura di Giorgio Tognola

Prefazione Marco Marcacci

Anno pubblicazione 2017

Dello stesso autore:

Miserere Mei, 2009

Rossa, Augio, Santa Domenica, 2011

IL TASCAPANE, 2013

Santa Maria di Calanca, 2013

PUR DI MAGNAR LA SUPPA, 2015

Villa de Calancha, 2016

All'insegna della Croce bianca, 2022

Vai al dossier LIBRI e ARTICOLI - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0731

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
17 febbraio 2023
110 visualizzazioni
3 likes
0 preferiti
0 commenti
2 dossier

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,740
2,982
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.