Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Raffaello Ceschi: «Dall’Italia svizzera alla Svizzera italiana» [parte 2]

17 marzo 1971
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua

La trasmissione televisiva «Vroum» il 17 marzo 1971 mandò in onda la seconda parte di un documentario articolato in due sezioni curato dallo storico Raffaello Ceschi e intitolato: «Dall'Italia svizzera alla Svizzera ». Ne fu regista, Francesco Canova.

Questa seconda parte è una assegna degli avvenimenti storico-politici che riguardano il Ticino dal periodo che segue la Rivoluzione Francese (dai fatti di Lugano del 1798 all'atto di Mediazione del 1803), fino al crollo dell'Impero napoleonico (1814/1815).

Gli argomenti delle due parti del documentario sono trattati in un'opera di Raffaello Ceschi più volte riscritta, la cui ultima edizione - pubblicata nel 2006 da Armando Dadò - s'intitola: Le nostre origini. Le terre ticinesi dai tempi remoti alla fine del Settecento. Dello stesso autore è da raccomandare: Ottocento ticinese. La costruzione di un Cantone, anch'esso pubblicato (nel 2003) da Armando Dadò editore.

Nel settimanale «Radiotivù. Organo ufficiale della radio e televisione della Svizzera italiana», il 27 febbraio 1971, veniva presentata con queste parole la prima puntata del documentario di Raffaello Cheschi, andata in onda il 3 marzo alle 18:10: «È, questa, la prima di due puntate che intendono illustrare l'evoluzione storica delle nostre terre nel periodo dal XVI alla fine del XVIII secolo. Terre che, appartenenti geograficamente all'Italia, ma strategicamente importanti per i Cantoni svizzeri, furono aspramente contese, conquistate, perse e riconquistate nel corso di numerose battaglie. Inevitabilmente coinvolta nelle vicende politiche europee seguite alla rivoluzione francese, quella che diverrà poi la Svizzera Italiana non riesce a conquistarsi una vera Indipendenza che nel 1830, con una costituzione libera e di proprio gradimento.» La puntata del 17 marzo non fu accompagnata da un testo di presentazione.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
5 dicembre 2018
156 visualizzazioni
0 likes
0 commenti
0 dossier
00:14:03
Già 394 documenti associati a 1970 - 1979
La rete:
Sponsor:
3,185
1,532
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.