Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Raffaello Ceschi: «Dall’Italia svizzera alla Svizzera italiana» [parte 1]

3 marzo 1971
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua

La trasmissione televisiva «Vroum» il 3 marzo 1971 mandò in onda la prima parte di un documentario articolato in due sezioni curato dallo storico Raffaello Ceschi e intitolato: «Dall'Italia svizzera alla Svizzera ». Ne fu regista, Francesco Canova.

Territori al di fuori della Svizzera e strappati al Ducato di Milano agli inizi del 1500 - racconta il documentario -, i baliaggi italiani erano vagheggiati dagli svizzeri come una Terra Promessa. La realtà era diversa: tre modeste cittadine e poche zone agricole (Mendrisiotto e Piano di Magadino) stavano accanto a valli sperdute e selvagge povere di terreni e troppo popolate, montagne scoscese e fondovalli malsani con stagni e acquitrini. In questo contesto, molti uomini emigravano in tutti paesi d'Europa. I rapporti fra landfogti e popolazione furono abbastanza buoni, ma non mancarono ribellioni, repressioni e sottomissioni tra cantoni sovrani e sudditi.

Gli argomenti delle due parti del documentario sono trattati in un'opera di Raffaello Ceschi più volte riscritta, la cui ultima edizione - pubblicata nel 2006 da Armando Dadò - s'intitola: Le nostre origini. Le terre ticinesi dai tempi remoti alla fine del Settecento. Dello stesso autore è da raccomandare: Ottocento ticinese. La costruzione di un Cantone, anch'esso pubblicato (nel 2003) da Armando Dadò editore.

Nel settimanale «Radiotivù. Organo ufficiale della radio e televisione della Svizzera italiana», il 27 febbraio 1971, veniva presentata con queste parole la prima puntata del documentario di Raffaello Cheschi, andata in onda il 3 marzo alle 18:10: «È, questa, la prima di due puntate che intendono illustrare l'evoluzione storica delle nostre terre nel periodo dal XVI alla fine del XVIII secolo. Terre che, appartenenti geograficamente all'Italia, ma strategicamente importanti per i Cantoni svizzeri, furono aspramente contese, conquistate, perse e riconquistate nel corso di numerose battaglie. Inevitabilmente coinvolta nelle vicende politiche europee seguite alla rivoluzione francese, quella che diverrà poi la Svizzera Italiana non riesce a conquistarsi una vera Indipendenza che nel 1830, con una costituzione libera e di proprio gradimento.» La puntata del 17 marzo non fu accompagnata da un testo di presentazione.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
5 dicembre 2018
210 visualizzazioni
0 likes
0 commenti
0 dossier
00:23:30
Già 394 documenti associati a 1970 - 1979
La rete:
Sponsor:
3,185
1,532
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.