Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Colloquio con Max Horkheimer

19 dicembre 1968
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Negli anni trascorsi a Montagnola, Horkheimer venne spesso avvicinato dalla RSI, alla quale rilasciò alcune interviste utili per comprendere il corso delle sue ultime riflessioni. Il suo pensiero, che egli sviluppa soprattutto nei saggi "Dialettica dell'illuminismo" (scritto insieme ad Adorno) e "Eclisse della ragione" (entrambi 1947), si configura come una critica globale della moderna civiltà occidentale e di quella "logica del dominio" che egli identifica come base di ogni sua manifestazione sociale, economica e culturale. Inizialmente questa analisi critica porta Horkheimer ad aderire al marxismo, ma già dagli anni quaranta-cinquanta il filosofo se ne allontana riconoscendo nell'ideale rivoluzionario del padroneggiamento della natura e della società solo un'altra espressione della logica alla base della civiltà industriale. Queste idee emergono dall'intervista che ad Horkheimer fece Grytzko Mascioni pochi mesi dopo il maggio 1968, andando in onda a "Lavori in corso" il 19 dicembre 1968. Tra gli intervistati sono anche Herbert Marcuse ed Enzo Bettiza.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
8 febbraio 2017
870 visualizzazioni
0 likes
0 commenti
1 dossier
01:11:11
La rete:
Sponsor:
4,474
1,716
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.