Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Il Monte Generoso in poesia

2020
Ricardo Torres
Atte-Museo della Memoria

Il Monte Generoso torna a far visita agli anziani per il Natale 2020.

Omaggio natalizio alle Case per anziani della Svizzera italiana e ai suoi ospiti.

Momenti di serena distensione da trascorrere ascoltando le opere del poeta Pino Bernasconi (1904-1983), lette dal figlio Paolo.

Questo secondo film propone suggestive immagini autunnali e invernali del Monte Generoso di Ricardo Torres, che fanno da sfondo alla lettura di una serie di pregevoli poesie in dialetto.

Da un articolo della Rivista dell’ATTE “Terza età”, dicembre 2020 scritto dall’avv. Paolo Bernasconi.

“In poltrona scopriamo il Ticino, le sue rocce, boschi, pascoli, suoni, sentimenti. Ci accompagna la poesia (…) Ogni paese ha la sua Montagna incantata. Ma non lo sappiamo, ci vuole il Poeta che ne riveli i suoi segreti, assieme a quelli dei nostri villaggi arroccati in valle e di bambine, bambini, donne, uomini, maestosi per la loro semplicità. All’alba si affacciano sui terrazzi erbosi (…) per vedere quel sentimento che dilaga fino al piano lombardo. Nella calura agostana, il fienaiolo alza la falce verso il sole, stanco, ma si trasforma in figura mitica. (…) E la notte? (…) è ancora il Poeta che ne svela la magia dei pastori semplici (…). E sempre solo messaggi di pace, pur nella fatica del lavoro agreste, con sguardo benevolo per tutti i santi di ogni cappelletta ticinese. E quanta nostalgia per i tempi passati, per giovinezza ch’è sfuggita tuttavia; ma è una coperta dolce, in armonia, che insieme al poeta scopriamo appena usciamo dalle nostre città (…)”.

La pubblicazione è stata sostenuta dall’Associazione Ticinese Terza Età (ATTE) e dall’avv. Paolo Bernasconi, con la collaborazione dell’Associazione REC e dell’editore Giampiero Casagrande.

BIOGRAFIA di PINO BERNASCONI curata da Andrea Ghiringhelli

Pino Bernasconi nacque il 22 aprile 1904 a Riva San Vitale e morì il 22 aprile 1983 a Lugano. Figlio di Abbondio, impresario. Coniugato con Maria Olga Torriani. Dopo gli studi ginnasiali e liceali a Lugano, conseguì la laurea in legge a Roma, dove entrò in contatto con molti esponenti di primo piano del mondo culturale e letterario italiano. Avvocato e notaio a Lugano, si distinse come eloquente penalista. Fu Giudice dei minorenni e Direttore del penitenziario cantonale tra il 1936 e il 1946). Durante la guerra aiutò diversi rifugiati italiani e fu presidente dell'Associazione pro rifugiati politici. Liberale moderato, coniugò l'intenso impegno politico-civile con l'amore per la cultura. Fondò la Società mazziniana ticinese e promosse varie iniziative letterarie; negli anni '40 si fece editore della Collana di Lugano, dove pubblicò, tra le altre cose, poesie di Eugenio Montale e Umberto Saba.

Fu pure autore di apprezzati lavori di poesia dialettale che gli valsero il premio Schiller per la prosa e la poesia. Direttore di Gazzetta Ticinese (1954-68) e collaboratore de Il Dovere, fu deputato liberale radicale in Gran Consiglio dal 1951 al 1967.

Vedi anche Il "Monte Generoso fa visita agli anziani" cliccando quai

Vedi anche "L’Anima dal Generús" cliccando qua

Vai al dossier FILMATI – Museo della Memoria

Archivio Museo della Memoria: MDM0501

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
22 dicembre 2020
149 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:43:33
Già 1,595 documenti associati a Dopo 2000

In questo documento:

Pino Bernasconi

Dossier:

La rete:
Sponsor:
8,648
2,515
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.