Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Fernando Ferrari - Verde lapis Anziani bleniesi si raccontano

agosto, 2015
Atte-Museo della Memoria

Intervista di Guido Codoni del 2015, riprese e montaggio Aurelio Castagnoli

Con l’avanzare dell’età è fatale che ricordi, nomi, luoghi e avvenimenti vengano dimenticati. Partendo da questo cruccio, Fernando Ferrari, di Ludiano, ha raccolto in extremis le voci di anziani convallerani.

“Verde lapis” , il terzo volume della collana “Impronte Bleniesi “, é quindi il risultato della rielaborazione di ventitre interviste, scelte tra la cinquantina di testimonianze orali apparse sul mensile “Voce di Blenio” negli ultimi quindici anni, e rivisitate in vista di questa pubblicazione.

La selezione privilegia incontri con anziani bleniesi, nati in gran parte tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, che hanno trascorso la loro esistenza in valle o fuori, svolgendo le attività più disparate. Ne risulta un campionario variegato di vicende raccontate in prima persona. Il nastro del registratore di Fernando Ferrari ha assunto così il ruolo di custode della memoria, tramandando esperienze di vita altrimenti destinate a non lasciar traccia. Il volume “Verde lapis” , pubblicato da Armando Dadò, è introdotto da una conversazione di Stefano Bolla con l’autore Fernando Ferrari.

mdm.atte.ch/MDM0091-foto-LIBRO...

Il libro può essere ordinato cliccando qua.

L’auspicio é che queste testimonianze possano servire ai lettori e alle lettrici, così come ai giovani di oggi e di domani, a non perdere l’orientamento grazie alla conoscenza delle proprie origini.

Biografia di Fernando Ferrari

Fernando Ferrari è nato a Ludiano nel 1945 e abita a Motto (Acquarossa). Docente di Scuola Media ora in pensione, è stato capo-redattore del mensile vallerano «Voce di Blenio» dal 2000 al 2013. Cultore della storia e delle tradizioni locali, ha intrapreso diverse ricerche con particolare riguardo al tema dell’emigrazione, in parte divulgate tramite conferenze, articoli sulla stampa locale, contributi a monografie su temi vallerani, pubblicazioni e documentari televisivi.

È attivo nell’animazione culturale a livello vallerano, attualmente nell’ambito dell’Associazione Cinema Blenio di cui è presidente.

Vai al dossier Intervista a Fernando Ferrari cliccando qua

Vai al dossier TESTIMONIANZE – Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0091

FOTO :

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-1.jpg

Ludiano 1918. Asilo infantile con Suor Stefania, che in quel periodo era situato nella casa ora abitata dalla famiglia Schwarz. Don Giuseppe Gallizia (1915-2007) è alla destra della suora, col viso rivolto al compagno.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-2.jpg

Ludiano 1942, monti di Püsced. Don Giuseppe Gallizia (1915-2007) con la famiglia del fratello Paolo.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-3.jpg

Berna, 1928. Albino Pizzotti, (1903-2003) futuro usciere del Consiglio Federale (in piedi a destra) con la ‘squadra’ dei pittori.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-4.jpg

Berna. L’usciere Albino Pizzotti (1903-2003) accompagna un Consigliere Federale in occasione di una parata militare.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-5.jpg

Londra, seconda guerra mondiale. Peter Jacomelli (1917-2009) di Semione, con la divisa di soldato di Sua Maestà.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-6.jpg

Nola (NA), 1920. Lino Ferrari (1913-2012), futuro imprenditore a Bruxelles, seduto con i compagni di scuola.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-7.jpg

Parigi, 4 Rue Lepic, 1933. Lino Ferrari (1913-2012) e Francesco (Franz) Frusetta davanti al negozio di frutta e verdura della famiglia Geninasca.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-8.jpg

Motto, 1895. La famiglia di Giovanni De Righetti (1843-1917) detto ‘Papà Déri’. Lino De Righetti (1894-1977) è sulle ginocchia di suo padre Giovanni.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-9.jpg

Parigi, 1930 circa. L’Etablissement Déri, al Boulevard Lefebvre, attivo nella produzione di trasformatori elettrici. Per i francesi il cognome De Righetti era difficile da pronunciare, perciò Lino lo trasformò in “Déri”.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-10.jp...

Parigi 1945. Raymond Frusetta ( 1923- 2010). E’ seduto sull’inseparabile barroccio che gli serviva per trasportare la merce acquistata alle Halles fino al negozio alla Porte de Clignancourt.

mdm.atte.ch/mdm0091-foto-11.jp...

Malvaglia, 1950 circa. Emilia Baggi nei campi. La mai dimenticata nonna di Marisette Montadre, cresciuta a Malvaglia, che ha vissuto tra Parigi e il Mali.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
10 maggio 2021
48 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
2 dossier
Già 1,887 documenti associati a 1960 - 1969

In questo documento:

Fernando Ferrari

Dossier:

La rete:
Sponsor:
7,568
2,229
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.