Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
In evidenza

«Orizzonti ticinesi», la nostra storia

17 aprile 2000
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

A pagina 23 del settimanale «Teleradio» in edicola per la settimana dal 16 al 22 aprile 2000 si leggeva la presentazione del documentario di Tiziano Gamboni e di Gianluigi Quarti intitolato «Orizzonti ticinesi 1952-1974 — La radio tra cronaca e storia», andato in onda il 17 aprile 2000 nel programma televisivo «Rebus»:

Tra il 1950 e il 1975 la Svizzera italiana ha vissuto trasformazioni profonde e traumatiche, che hanno segnato il declino definitivo della civiltà rurale. Gli archivi della nostra radio ne conservano numerosissime e vivaci testimonianze. La trasmissione «Orizzonti ticinesi», la cui anima fu Vinicio Beretta, ha in particolare svolto, sull’arco di 22 anni, inchieste sui temi più caldi dell’attualità cantonale. «Orizzonti ticinesi» è stata oggetto dello studio dei ricercatori Manuela Pintus e Silvano Gilardoni, culminato in una raccolta di 6 CD realizzato dal Servizio Documentazione e Archivi della nostra radio in collaborazione con il Centro didattico cantonale e la Fonoteca nazionale svizzera. Rebus racconta questo momento delta nostra. storia con un documentario di Tiziano Gamboni e Gianluigi Quarti.

I luoghi citati dal documentario sono la Valle Verzasca, Lugano, la Valle di Blenio, la Valcolla, la Valle di Muggio, Locarno, il Mendrisiotto, Stabio, il Piano di Magadino, Altanca, Arogno, Ponte Tresa, Dangio, e Isone.

Il documentario di Tiziano Gamboni e Gianluigi Quarti racconta la storia della Svizzera italiana con spezzoni della trasmissione corredati da immagini in bianco e nero dell’epoca, unitamente ai ricordi di chi fece parte di quella squadra redazionale e di chi, nel frattempo, ha studiato quella preziosa trasmissione.

È utile elencare gli estratti di «Orizzonti ticinesi» usati nel documentario:

  • “Entrano in una nuova fase i lavori idroelettrici in Verzasca”, 1963, di L. Giudici
  • “Ticino senza Maschera”, 1955, di R. Giambonini
  • “Il diritto all’alloggio”, 1968, di E. Bellinelli, V. Beretta, N. Franzoni
  • “Il Natale di chi lavora”,1968, di V. Beretta e F. Jolli
  • “Ammalarsi è un lusso?”, 1969, di V. Beretta e N. Franzoni
  • “Anche di uomini un fiume può morire”, 1970, di V. Beretta, N. Franzoni, M. Morace
  • “Pareri molto discordi, sulla progettata raffineria di petrolio di Stabio”, 1957, di V. Beretta
  • “L’agricoltura e i giovani contadini”, 1957, di E. Bellinelli
  • “La Val Mara”, 1968, di V. Beretta
  • “La Val di Blenio”, 1968, di V. Beretta
  • “La Val d’Isone”, 1968, di V. Beretta
  • “Le Vele d’Oro”, 1964, di M. Blaser

A pagina 5 del settimanale «Teleradio» citato sopra, si leggeva la presentazione del servizio di Tiziano Gamboni e Gianluigi Quarti:

I ricordi di chi fece parte di quella squadra: Eros Bellinelli, il produttore della trasmissione, Federico Jolli e Silvano Toppi — che a «Orizzonti ticinesi» si sono fatti le ossa. Le osservazioni di Silvano Gilardoni, che ha studiato quella antica, storica e preziosa emissione della nostra radio. Questa settimana a Rebus, «la radio tra cronaca e storia».

Gli intervistati sono: Silvano Gilardoni, storico; Eros Bellinelli, ex capo servizio RSI ideatore di «Orizzonti ticinesi»; Silano Toppi, collaboratore di «Orizzonti ticinesi»; Federico Jolli, collaboratore di «Orizzonti ticinesi»; Vinicio Beretta, responsabile di «Orizzonti ticinesi».

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
14 febbraio 2022
49 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:55:06
Già 2,106 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
8,998
2,574
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.