Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

La scuola media 1978: problemi e impressioni

17 aprile 1978
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Studiando l'evoluzione degli iscritti nelle scuole maggiori e nei ginnasi, a metà degli anni Settanta, secondo quanto scriveva Franco Lepori nel 1977, si poteva rilevare «la tendenza espansiva del ginnasio, sostenuta da un forte impegno statale nelle costruzioni e nella fornitura di mezzi didattici» a detrimento della scuola maggiore. La crescente propensione per il ginnasio mise «in crisi questa tradizionale struttura scolastica […] in modo tale da non poter essere superata con interventi settoriali, ma solo con una ristrutturazione di tutto il settore» - donde l'introduzione del 1976 della Scuola media unica.

Il 17 aprile 1978, la trasmissione televisiva «Tracce» mandò in onda questa inchiesta di Renato Delorenzi intitolata: «La scuola media, problemi e impressioni». Si trattava di un incontro con allievi, genitori e docenti della scuola media di Gordola, fin dal 1976 sede pilota, insieme a Castione, del nuovo sistema scolastico unificato che dal settembre dello stesso anno sarebbe stato esteso ad altre regioni del Canton Ticino. A Delorenzi, gli intervistati espressero le testimonianze, le aspettative, le preoccupazioni in merito all'introduzione del nuovo sistema dei livelli; tutti aspetti sui quali si sofferma lo stesso Franco Lepori, direttore dell'Ufficio dell'insegnamento medio del Dipartimento Educazione.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
11 giugno 2018
339 visualizzazioni
0 likes
0 commenti
1 dossier
00:25:03
La rete:
Sponsor:
4,029
1,651
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.