Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

Video 1/8 L’inizio di una lunga vita

9 gennaio 2024
Adriana Parola Sassi
Atte-Museo della Memoria

Karl (Carlo) Lee passa l’infanzia e la gioventù in un’onesta famiglia. Era un autentico "Seebub", ragazzo del lago di Zurigo, grazie al fatto di essere nato e di aver abitato a Horgen a 50 metri dalla riva. Passava l’estate e l’inverno più a contatto con l’acqua che con terra, praticando canottaggio, vela, pallanuoto e altri sport acquatici. A 17 anni viene scelto con altri sei candidati dall’allora ”Istruzione Preparatoria Militare” (Militärischer Vorunterricht), essendo stato ritenuto idoneo per poter ottenere i brevetti di volo a motore e, in seguito, con l’aliante. Ma non farà il pilota civile come pensava in un primo tempo, seguirà un apprendistato di radiomontatore, specializzandosi nel montaggio di apparecchiature radioelettriche, che lo porterà a Berna per un interessante impiego presso le PTT (Poste Telefoni e Telegrafo) per preparare un’eventuale televisione per la Confederazione Elvetica.

Visita anche

1932: il marchio PTT | La Posta

Vai al dossier Karl (Carlo) Lee cliccando qui

Archivio Museo della Memoria: MDM0831

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
20 aprile 2024
18 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:07:01

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,198
3,081
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.