Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Ricercatori scientifici ticinesi all’estero: terapie e tecnologie mediche d’avanguardia

9 giugno 1980
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Nei primi mesi del 1980, l’allora TSI mandò in onda un ciclo di cinque di trasmissioni televisive curate da Fabio Bonetti dedicate a giovani della Svizzera italiana che stavano svolgendo attività di ricerca scientifica in università di altri paesi. Girata a Milano, a Boston, in Massachussets, e a Palo Alto, in California, questa terza delle cinque puntate andò in onda il 9 giugno 1980. Si tratta di una serie di incontri con scienziati ticinesi che parlano delle loro ricerche, dei loro percorsi formativi e della propria vita fuori dai confini svizzeri: la ricerca in campo medico sui tumori (come il carcinoma del seno) e le terapie annesse come la mastectomia e la chemioterapia citostatica; la ricerca in campo della biofisica con applicazioni mediche contro il cancro attraverso il principio dell’ipertermia; e la ricerca in campo chimico su nuovi dispositivi spettrometrici che consentono di combinare la cromatografia liquida e quella gassosa

I ricercatori intervistati in questa terza puntata sono: Marco Varini, oncologo dell’Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro a Milano; Carlo Nicola, biofisico, ricercatore al Massachussets Institute of Technology (MIT) di Boston; e Attilio Melera; ingegnere chimico presso i laboratori della Hewlett Packard a Palo Alto.

A pagina 16 del settimanale «Teleradio7» in edicola per la settimana dal 7 al 13 giugno 1980 si leggeva la presentazione del programma televisivo:

Prima parte: «Oncologia: ovvero la politica dei piccoli passi» Marco Varini di Locarno, oncologo, presta il suo servizio all’Istituto Nazionale per i tumori di Milano in qualità di ricercatore nel campo della chemioterapia combinata alla mastectomia.
Seconda parte: «Nuovi studi sull’ipertermia» Rispolverata dai cassetti, al MIT (Massachusaetts Institute of Technology) di Boston si stanno facendo esperimenti, come d’altronde in altre parti del mondo, sulla tecnica dell’ipertermia, che dovrebbe permettere di eliminare i tumori con un sistema di ultrasuoni combinati a un particolare sistema di lenti. Vi lavora: Carlo Nicola, di Giubiasco, biofisico.
Terza parte: «Nuove possibilità nel campo della cromatografia» Attilio Melera, di Giubiasco, ha messo a punto per conto della ditta Hewlett-Packard di Palo Alto un dispositivo che permette di combinare la cromatografia liquida a quella gassosa, aumentando così notevolmente le possibilità di analisi di miscugli, tanto utili nel campo della moderna medicina.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
24 giugno 2022
9 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
01:05:01
Già 969 documenti associati a 1980 - 1989
La rete:
Sponsor:
8,842
2,553
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.