Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Le similitudini nel dialetto di Stabio e dintorni

dicembre, 2016
Stabio
Sandro Mombelli
Sandro Mombelli

Sandro Mombelli, professore d'italiano in pensione, ha pubblicato nel 2016 una ricerca sulle similitudini nei detti dialettali di Stabio.

Di seguito la premessa scritta dall'autore:

"Questa indagine non ha pretese scientifiche e nemmeno vuole essere esaustiva. È nata semplicemente dall’accumularsi di materiale di diversa provenienza: gli appunti di mio padre, i suggerimenti degli amici, i ricordi a contatto con persone di immediata creatività, spontaneità e semplicità. È nata però anche dal desiderio di fissare un buon numero di similitudini, perché qui ci si limita a quelle, che molti di noi hanno usato nel loro colloquiare quotidiano.Alcune di queste sono ricorrenti, altre forse si usano poco, parecchie sono magari a molti del tutto sconosciute. È quindi evidente che per qualcuno questo percorso sarà scontato e ripetitivo; per altri ci sarà qualche simpatica inaspettata riscoperta sul nostro dialetto; altri ancora troveranno una realtà linguistica totalmente sconosciuta, oltre che in via di estinzione. Si è detto anche che non c’è pretesa di essere esaustivi. Quanto è stato raccolto e riprodotto è soltanto un tassello; vuole essere anche un invito ad arricchire ed a conservare il nostro patrimonio di originalità espressiva, magari per un’altra iniziativa di questo tipo. “Addendum”, quindi, che in latino significa “da aggiungere”, è il motto che chi ha la pazienza di leggere deve tenere presente. Nella speranza che dalle profondità fosche dei ricordi emerga a brillare qualche “perla” degna di essere “esposta”.

Ecco un esempio presente nel testo:

“L’è svèltu cumè un gatt da marmu”. È veloce come un gatto di marmo; è lento a capire; svèltu: veloce - ul gatt da marmu: la persona abbastanza stupida.

Clicca qui per leggere la ricerca.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
31 gennaio 2021
42 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
La rete:
Sponsor:
6,779
2,099
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.