Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Giuseppe Bolzani in mostra nel 1968

9 gennaio 1968
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Girato a Chiasso, questo servizio Fabio Bonetti ondò in onda il 9 gennaio 1968 nel programma televisivo «Astrolabio» prodotto da Sergio Genni e Mimma Pagnamenta. Ne è argomento una mostra del pittore Giuseppe Bolzani (Bellinzona, 1921 - Mendrisio, 2002) alla galleria d’arte «Il Mosaico».

«SIKART Dizionario sull’arte in Svizzera» dedica all’artista ticinese – pittore, disegnatore, decoratore e insegnante – un ampio ritratto firmato da Matteo Bianchi nel 2004. Ne riportiamo degli estratti, invitando alla lettura completa:

«Studia a Milano, all’Accademia di Brera, dove si diploma nel 1947. Lo stesso anno tiene la sua prima mostra personale alla Galleria Cornice di Bologna. Soggiorna a Parigi nel 1949, quindi è ospite per due anni dell’Istituto svizzero a Roma. Per circa un decennio si occupa anche della realizzazione di affreschi in edifici pubblici, al Palazzo delle dogane di Chiasso (1949), nell’Aula magna della Scuola superiore di commercio a Bellinzona (1952) e nel Palazzo del Governo a Bellinzona (1957). Nel 1952 è invitato a partecipare al «Gruppo della Barca», di cui fanno parte Mario Marioni, Pietro Salati e Alberto Salvioni, con i quali si presenta in una serie di esposizioni nel Ticino e nella Svizzera interna. Nel 1960 ritorna a Parigi per un soggiorno di studio; nel 1964 riprende l’attività pubblica con il pannello per l’Expo di Losanna, commissionato dall’architetto Tita Carloni. Negli anni 1983–84 l’attività di frescante si rinnova mediante le decorazioni per il Palazzo Mercurio di Chiasso e per il Liceo cantonale di Mendrisio; da sempre si esprime come disegnatore e pittore da cavalletto di cui sono testimonianza mostre personali tenute periodicamente dal 1947, fra le quali si distinguono quelle a cura di Virgilio Gilardoni, nel 1954 e nel 1962, e le antologiche del 1994, alla Civica galleria d’arte di Bellinzona, e del 2000, al Museo d’arte di Mendrisio. Membro della Commissione cantonale dei monumenti storici e artistici (1960–1981) e della Commissione del Museo d’arte di Mendrisio (dal 1984), Giuseppe Bolzani vive e lavora a Mendrisio, dove muore nel 2002. […].».

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
9 settembre 2020
4 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:03:09
Già 1,269 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
5,534
1,899
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.