Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

E dopo la Scuola media? Scelta impossibile

25 maggio 1993
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

La sera del 25 maggio 1993, a trasmissione televisiva «Tesi, Temi, Testimonianze» mandò in onda un dibattito realizzato alla Scuola Professionale Artigianale Industriale (SPAI) di Trevano dedicato alle scelte, che gli alunni debbono compiere alla fine Scuola media: avviarsi verso una formazione professionale, oppure scegliere di frequentare il liceo? Condotto da Aldo Sofia e moderato da Fabrizio Ceppi, il dibattito era intitolato «La scelta (im)possibile».

Tra gli ospiti a dibattere, furono invitati: Romano Rossi, del settore Orientamento professionale; Pierluigi Vizzardi, della Camera di Commercio; Vincenzo Nembrini, direttore della Divisione della Formazione Professionale del DIC; Meinardo Robbiani, segretario dell'Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese (OCST); Giuseppe Buffi, Consigliere di Stato capo del DIC; Alessadro Birolini, professore al Politecnico di Zurigo; Alvaro Mellini, direttore della SPAI Locarno; Emilio Bernasconi, direttore della SPAI Trevano; Mario Botta, architetto.

Il dibattito serale presentava al pubblico anche un servizio realizzato da Vasco Dones e Matteo Emery, i quali avevano intervistato alcuni giovani posti di fronte alla scelta di quale strada prendere dopo la Scuola media.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
19 giugno 2018
503 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
01:44:18

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,743
2,983
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.