Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

2/5 Importatori dal 1831

2022
Bruno Bergomi
Atte-Museo della Memoria

L’abilità di cambiare tattica per mantenere viva l’azienda.

La Vini Fratelli Valsangiacomo fu Vittore fondata nel 1831, si è occupata principalmente dell’importazione e del commercio di vini per tanti decenni ed è sempre stata diretta dagli eredi succedutisi nella conduzione.

Proprietari di un importante contingente di importazione, la Ditta ha goduto di questo privilegio fino agli anni ’90 del Novecento. In seguito agli accordi tra Unione Europea e Svizzera, nello spazio di un mattino, tutta la politica vitivinicola cambiò improvvisamente. Anche la ditta Valsangiacomo dovette cambiare strategia, vendere gli edifici di Chiasso e concentrare l’attività di produzione a Mendrisio.

Cesare Valsangiacomo, uomo intraprendente, incontra a Chiasso Gianfranco Canova, delegato all’importazione di vini in USA al quale propone l’acquisto di Merlot ticinese. L’affare va in porto anche grazie al cuoco urano della Casa Bianca, che propone anche vini svizzeri. Fu così che il Roncobello andò in America, destinato al consumo della sede della presidenza.

Vai al dossier Cesare Valsangiacomo cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0676

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
20 febbraio 2023
89 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:07:13

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,226
3,083
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.