Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

1/5 Gioventù e formazione

2022
Bruno Bergomi
Atte-Museo della Memoria

Un uomo coraggioso e intraprendente.

Dopo la frequentazione delle Scuole Commerciali di Chiasso e Bellinzona, Cesare Valsangiacomo era destinato a studi di economia all'Università di San Gallo. Ma le cose sono andate diversamente. Pochi giorni prima di iscriversi alla Facoltà di economia il padre Fausto gli suggerisce di visitare la “Scuola superiore di enologia e viticoltura“ di Losanna, aperta due anni prima. Un colpo di fulmine.
Cesare racconta con simpatia un aneddoto mentre frequentava la scuola: il prof. di enologia fa degustare agli allievi un vino alla cieca, lui dichiara “ma questo è Mezzana del ’47!” Risposta esatta, ma lui aveva bleffato.
L’anno dopo Cesare lascia la scuola di enologia con diploma (uno dei primissimi ticinesi a ottenerlo) e primo premio, torna in Ticino e inizia la sua attività di enologo presso la ditta di famiglia. Erano anni difficili per il settore vitivinicolo ticinese. Quantità a volte buona ma qualità quasi sempre scadente.

Vai al dossier Cesare Valsangiacomo cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0676

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
20 febbraio 2023
105 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:05:30

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,746
2,984
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.