Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

L’adozione negli anni Sessanta

20 marzo 1968
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Questo servizio di Leandro Manfrini andò in onda il 20 marzo 1968 con il titolo «Non abbiamo figli».

A pagina 25 del settimanale «Radiotivù» in edicola per la settimana dal 17 al 23 marzo 1968 si leggeva la presentazione del documentario:

Si può essere genitori e figli non per sangue ma per affetto? L’adozione è permessa dal Codice civile svizzero soltanto ad una persona o a una coppia di coniugi senza discendenti legittimi e che abbia raggiunto un’età alla quale non si può normalmente attendersi che ne abbia ancora.
Questo motivo legislativo presupponeva che si fissasse per l’uomo un’età superiore di quella della donna: la necessità di semplificare indusse però il legislatore a fissare un’età minima uniforme cioè 40 anni.
La natura dell’lstituto giuridico in vigore è contrattuale e patrimoniale vale a dire che tende a consentire alle persone senza prole una discendenza alfine di trasmettere nome e beni ma il bambino non acquista la condizione di un figlio legittimo: l’adozione in Svizzera non crea uno stato definitivo e immutabile.
Negli ultimi decenni, in quasi tutti gli stati, l’lstituto dell’adozione ha subito modifiche e anche nel nostro Paese attualmente si sta studiando una revisione della legge che consenta in particolare di abbassare il limite minimo di età e tendere ad inserire definitivamente il bambino nella nuova famiglia con tutti i diritti come un figlio legittimo.
Attualmente nascono in Svizzera in media oltre 3’000 figli illegittimi all’anno; le adozioni sono poco meno di 500, aumentano invece i coniugi senza figli desiderosi di completare la loro unione con l’adozione.
La maggior parte delle adozioni dà ottimi risultati sia per i genitori adottivi che per gli adottati: l’esigenza della riforma in corso è quindi più che mai sentita. Su questa delicata questione sono stati intervistati genitori adottivi e giuristi.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
23 maggio 2022
15 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:46:14
Già 2,106 documenti associati a 1960 - 1969
La rete:
Sponsor:
9,007
2,576
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.