Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

I cantin da Salurin

2017
Rodolfo Bernasconi, Severino Bernaschina
Atte-Museo della Memoria

Film partecipante al concorso ATTE-MdM-Video Autori Ticino 2017.

Cun i soci dal giuedì

Un gruppo di amici si ritrova ogni giovedì alle cantine di Salorino per cantare e gustare i piatti della tradizione: formaggini, salumi, risotto, vino.

Una consuetudine molto ticinese, illustrata con brio e naturalezza, usanze locali in via di estinzione nelle quali, a momenti, si parla anche in ”larpa iudre”, il gergo derivato dal lombardo parlato nel Mendrisiotto, che consiste nell'invertire l'ordine delle sillabe.

L’amico Renato Bernasconi mostra come trattare i formaggini maturi e i formaggini giovani immergendoli nel vino bianco.

Il gruppo di amici passa da una cantina all’altra per assaggiare le varie specialità e il tutto finisce con una risottata.

NOTA STORICA

Il termine Larpa iudre risulta dall'anagramma di parlà (parlare) e dalla sostituzione, nel termine dialettale indré (indietro). Esempi di parole in larpa iudre: ntinaca (cantina), dèlfra (fradel fratello). Gli studiosi ne hanno confermato la nascita sul finire del XIX secolo e la sua ampia diffusione all'epoca della prima guerra mondiale fra i contadini e i sensali di bestiame di Mendrisio era per intendersi e accordarsi fra loro nelle contrattazioni, ma senza farsi capire dai clienti/acquirenti forestieri

L’AUTORE

Rodolfo Bernasconi nel 1983 compartecipa alla costituzione del VAM - Video Autori del Mendrisiotto - di cui fa parte e collabora con la realizzazione di svariati film occupandosi delle riprese, del montaggio e della regia.

Nel 2000 l’Editore Casagrande pubblica il libro di Gianna e Rodolfo Bernasconi “Una finestra sul Mendrisiotto” e ottiene la distinzione comunale assegnata dalla municipalità di Mendrisio alla Compagnia Comica di Mendrisio per l’impegno culturale e benefico durante molti anni.

Si è occupato di diverse regie e adattamenti di spettacoli quali: "Palmira mon amour”, visto da 20'000 spettatori, del capolavoro di Gian Battista Mantegazzi “Sacra Terra del Ticino” e di “Guglielmo Tell”.

Nel 2013 ha ricevuto il premio culturale di Pro Ticino a Parigi e ha girato il primo film “Palmira ul film”, mentre l’anno seguente il secondo film "La Palmira... complotto nel Mendrisiotto", entrambi di Alberto Meroni e Diego Bernasconi.

Vedi anche Compagnia Comica di Mendrisio compagniacomica.ch

VAM, Associazione Video autori Mendrisiotto videovam.ch

Vai al dossier Concorso video autori ATTE 2017

Archivio Museo della Memoria: MDM0492

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
23 dicembre 2020
96 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:09:50
Già 1,462 documenti associati a Dopo 2000

Dossier:

La rete:
Sponsor:
7,627
2,251
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.