Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Biasca e la voglia di antico

2015
Maurizio Guarisco
Atte-Museo della Memoria

LA PASSIONE DI MAURIZIO GUARISCO

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Il passato è qualcosa che mi affascina sin da bambino, così come la storia e tutto ciò che è stato e non è più. Entrare nelle case vecchie di alcune zie, oramai defunte, era per me ogni volta qualcosa di emozionante. Erano dimore vissute, dove muri, mobili e oggetti erano intrisi di esperienze e raccontavano il corso degli eventi. In quegli ambienti ascoltare persone cresciute nei primi anni del ‘900 era per me come viaggiare in una macchina del tempo.

Di quei momenti ho conservato la memoria, che però immagino sfiorirà con gli anni, e alcuni documenti, utensili e altro che spero potranno essere preservati anche in futuro. Cosa non facile in una società votata all’alta velocità e a guardare avanti senza mai girarsi indietro.

La voglia di antico mi ha portato, passo quasi obbligato, a voler collezionare qualcosa di specifico. Dapprima ho racimolato un po’ di tutto in modo disordinato e senza un vero orientamento, poi mi sono appassionato alle cartoline di Biasca, non disdegnando però anche altri cimeli legati alla quotidianità delle Tre Valli (bottiglie, scatole e molto altro).

Nel sito internet che ti appresti a consultare, e che ti proietterà in una dimensione sospesa tra passato e presente, ho pubblicato tutta la mia collezione di cartoline biaschesi, così da permetterti di consultare e conoscere l’evoluzione del Borgo a partire dagli ultimi anni dell’800 fino ai giorni nostri. Potrai così confrontare gli angoli, poetici, del passato, tra muri a secco, stalle, prati, case eleganti e strade sterrate, con gli attuali angoli asettici fatti di asfalto, cemento, recinzioni metalliche, palazzi e tutta una serie di impoverimenti estetici frutto di un’urbanizzazione eccessiva, una caratteristica che si riscontra però ovunque nel nostro Cantone.

Buona visione e grazie per eventuali commenti, consigli o contributi materiali.

… la ricerca continua!”

Maurizio Guarisco

Vai al sito cartoline di Biasca cliccando qua.

Vai al dossier FOTOGRAFIE - Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0099

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
4 aprile 2021
55 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier

In questo documento:

Maurizio Guarisco

Dossier:

La rete:
Sponsor:
7,790
2,303
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.