Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Nitriti di libertà, un anno tra i cavalli del Bisbino

2013
Gianni Volonterio
Atte-Museo della Memoria

Tra Svizzera e Italia vive un branco di cavalli in libertà.

Dopo la morte del proprietario, i cavalli sono stati abbandonati e sono vissuti in libertà per diversi anni sui pascoli del Monte Bisbino, tra la Valle di Muggio e le alture del Lago di Como, rischiando di finire in cattività o persino al macello.

Grazie ad alcuni inverni miti sono sopravvissuti ma, al sopraggiungere di una stagione con forti nevicate e gelo, scesero nei paesi sottostanti, dividendosi in due gruppi: uno raggiunse Rovenna, sopra Cernobbio, e l’altro Sagno dove si crearono problemi nella popolazione.

Molte persone ed esperti presero posizione in favore della loro libertà negli spazi dove erano sopravvissuti.

Venne così fondata l’associazione transfrontaliera, “Cavalli del Bisbino”, che divenne proprietaria del branco e, a tutt’oggi, si prende cura degli animali.

Purtroppo la loro permanenza sul Bisbino si rivelò impossibile a causa della mancanza di accordi sui pascoli e per una certa ostilità della gente nei loro confronti.

Si decise così di spostarli sulle pasture del Monte Generoso dove vivono tutt’ora in armonia con la natura.

Turante l’estate tutto è facile per i cavalli; in autunno , con le prime piogge, scendono dalle alture e, con i primi freddi il nutrimento scarseggia.

A quel momento vengono accompagnati verso l’Italia, fino al Piano delle Noci dove riceveranno cibo a sufficienza per superare la stagione fredda, pur rimanendo in esterno protetti dal loro folto pelo invernale, per poi tornare in primavera a galoppare liberi sui pascoli, seguendo il ciclo delle stagioni

Visita anche Home (cavallidelbisbino.com) cliccando qua.

L’AUTORE

Gianni Volonterio vive a Cernobbio. Video autore a livello amatoriale è appassionato di natura e di feste tradizionali. È socio del CiAC, Cine Amatori Ceresio

“Per me è un divertimento, un modo per staccare un po’ dalla routine, entrare in contatto con la natura, cercare di cogliere qualcosa che a molti sfugge. Anche i bipedi mi interessano, mi stimolano le loro antiche conoscenze i loro ancestrali riti. Io, in punta di piedi, cerco con la mia videocamera queste realtà”.

Premi ottenuti

Film “Sora, i ricordi dei nostri nonni”:
2017 - primo premio - concorso videoamatori premio Teleticino del Festival dei Festival, Lugano.

Film “Erbonne un paese dalla doppia identità”:
2016 - premio "miglior reportage" - Festival Swiss.Movie regione 4 Lamone.
Premio "miglior documentario" - Festival Swiss.Movie regione 4 Lamone. "Premio del pubblico" - Festival Swiss.Movie regione 4 Lamone.
Accesso - Festival Swiss.Movie nazionale 2016 a Bienne.
1°premio al premio "Swiss.Movie-Star" per i criteri etnologia e tradizioni, Bienne.
Primo premio – concorso videoamatori premio Teleticino del Festival dei Festival, Lugano.

Film: “L’artiste peintre” di Graziella e Angelo Lunetta e Gianni Volonterio
2015 - medaglia di bronzo - Festival Swiss.Movie regione 4 Lamone.

Film: “Ho sognato le mie Montagne”:
2015 - medaglia di bronzo - Festival Swiss.Movie regione 4 Lamone.
2014 - Primo premio - concorso videoamatori premio Teleticino del Festival dei Festival, Lugano.

Film: “Nitriti di libertà”:
2013 – medaglia d’argento – Festival Swiss.Movie regioni 1 e 4, Marly. Premio speciale per il film che ha trasmesso maggiori emozioni .
Secondo premio – concorso videoamatori premio Teleticino del Festival dei Festival, Lugano.

Film: “A pesca con Giampiero”:
2012 – premio speciale – Festival Internazionale del cortometraggio "Cerano film".

Film: “La festa della milizia di Bannio Anzino"
2012 – medaglia di bronzo – Festival Swiss.Movie regione 4, Nyon.

Film: “La Madonna del Carmine e le sue cinte”:
2012 – medaglia d'argento – Festival Swiss.Movie regione 4, Nyon.

Film: “Ali sul delta”:
2011 – medaglia di bronzo – Festival Swiss.Movie regione 4, Muralto.

Film: “San Nicolò e i Krampus”:
2010 – secondo premio – concorso videoamatori del Festival dei Festival di Lugano.
Medaglia di bronzo al Festival Swis.Movie regione 4 Muralto.

Visita anche:

Gianni Volonterio - YouTube cliccando qua

Il mulino di Bruzella - lanostraStoria.ch cliccando qua

CiAC - Cine Amatori Ceresio - Home cliccando qua

Vai al dossier FILMATI – Museo della Memoria cliccando qua

Archivio Museo della Memoria: MDM0106

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
8 febbraio 2021
56 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
00:29:54
Già 1,364 documenti associati a Dopo 2000

Dossier:

La rete:
Sponsor:
7,057
2,139
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.