Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Nanni Svampa a «Controluce»

27 gennaio 2002
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Morto all'età di 79 anni, Giovanni "Nanni" Svampa è stato cantante, scrittore e attore italiano soprattutto noto per aver cantato Georges Brassens, traducendolo nel dialetto meneghino. l disco Nanni Svampa canta Brassens è una delle pietre miliari della musica italiana.

Negli anni '70, dopo lo scioglimento dei Gufi, il gruppo umorista e dialettale da lui fondato nel 1964, Svampa fu attivo politicamente e si dedicò alla riscoperta della canzone popolare lombarda, esibendosi anche nei teatri. La sua attività artistica, che lo portò a incidere 12 dischi, è stata apprezzata e valorizzata anche nella Svizzera italiana.

La figura di Svampa è di riferimento per quel diffuso impegno di riscoperta della tradizione dialettale che coinvolse non solo musicisti, ma anche poeti, scrittori, studiosi di dialettologia, etnologi - grazie ai quali si ebbe la riscoperta di poeti straordinari come Delio Tessa. Mentre, cioè, nei concerti si cantava in dialetto e si recuperava un repertorio messo ai margini, nell'officina dei filologi si stava prendendo coscienza della linea lombarda, quella che porta da Carlo Maria Maggi a Carlo Emilio Gadda.

Questo incontro di Michele Fazioli con Nanni Svampa andò in onda il 27 gennaio 2002 nella trasmissione «Controluce».

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
28 agosto 2017
615 visualizzazioni
0 likes
0 commenti
1 dossier
00:41:54
Già 809 documenti associati a Dopo 2000

Dossier:

La rete:
Sponsor:
4,817
1,761
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.