Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
Lugano senza  Via Zurigo

Lugano senza Via Zurigo

1957
Umberto e Silvano Montanaro
Silvano Montanaro

Montaggio di tre fotografie . L'orto davanti alla vecchia casa No 23 di Via Maderno (sulla destra ) A nord si riconoscono Baro Cavaldrossa e Gazzirola . La Via Zurigo verrà tracciata orizzontalmente davanti alla costruzione con tettoia a falde spioventi che ospitava il maniscalco "Carletto" e anche la stalla dell'ultimo vetturino di Lugano: Dino Guanziroli. All'estrema destra é visibile lo stabile Calanchini (ancora esistente) confinante con l'attuale Via Madonnetta. Alla sinistra parte dello stabile che ospitava il Ristorante della Posta affacciato sulla Piazza Molino Nuovo. Sul retro ospitava il deposito di Brenno Brenna, pittore e componente del Trio di Gandria nonché padre di Dante, chitarrista ticinese di fama internazionale.

I due bambini con la vanga da sinistra : Silvano Montanaro e Giorgio Pfyffer.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
8 giugno 2017
946 visualizzazioni
3 likes
0 commenti
0 dossier
Già 180 documenti associati a 1950 - 1959
La rete:
Sponsor:
3,832
1,588
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.