Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Piero Bianconi raccontato da Renato Martinoni

11 maggio 2002
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Piero Bianconi nacque a Minusio nel 1899 e morì, sempre a Minusio, nel 1984. Completò dapprima un apprendistato commerciale per poi diventare maestro e laurearsi infine a Friburgo con una tesi su Giovanni Pascoli. Dopo un periodo all’estero fu lettore all’università di Berna e poi docente di francese e storia dell’arte alla magistrale di Locarno. Oltre a scrittore fu anche traduttore delle opere di Goethe, Butler, Diderot, Rousseau, Voltaire, Balzac, Alan-Fournier e Ramuz e si occupò di storia dell’arte, con opere dedicate fra gli altri a Bosch, Grünewald, Lotto, Piero della Francesca e Correggio. Iniziata la propria carriera di scrittore con Ritagli (1935), raggiunse un primo significativo traguardo letterario con Croci e rascane (1943); l'opera più notevole resta tuttavia Albero genealogico (1969).

Questo servizio di Fabio Calvi è andato in onda l'11 maggio 2002 del programma televisivo «Eclettica». Il professor Renato Martinoni, autore di antologia dell’autore (Antologia di scritti, 2001), ne commenta alcuni brani.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
11 febbraio 2021
30 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:03:54
Già 1,406 documenti associati a Dopo 2000
La rete:
Sponsor:
7,263
2,163
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.