Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
Gaunia: Festa delle Matricole 1966 – I canterini più o meno intonati

Gaunia: Festa delle Matricole 1966 – I canterini più o meno intonati

Ecco la serenata a un passante: alla fisarmonica Pierangelo Tami di Massagno, alla sua destra sulla foto Linda Suini.

Contesto: Le associazioni studentesche del Liceo Cantonale di Lugano hanno organizzato regolarmene le “feste delle matricole” che poi erano l’occasione da un lato di fare un po’ di baldoria, ma dall’altro di rimpolpare un poco le casse sempre vuote della società. La festa delle matricole di Gaunia del maggio 1966 è stata, credo, l’ultima del suo genere. L’anno dopo (1967) iniziavano già le prime avvisaglie del 68 e le tradizionali società studentesche messe in discussione. Nel 66 gli studenti (e non solo le matricole) erano suddivisi in tre gruppi: uno assaliva ignari passanti lucidando loro le scarpe volenti o nolenti, e chiedendo poi un congruo compenso, l’altro cantava e poi passava col famigerato cappello a raccogliere elemosine, mentre alcuni dei più dotati artisticamente dipingevano quadri da poi vendersi sul posto a qualche turista. I luoghi dei....misfatti: innanzitutto il parco Ciani poi il lungolago e adiacenze (Via Nassa, Piazza Manzoni). Qui alcune immagini dei vari gruppi all’opera.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Claudio Abächerli
805 contributi
3 aprile 2020
65 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
La rete:
Sponsor:
8,622
2,512
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.