Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

I Fumagalli di Canobbio

Graziano Gianinazzi
Atte-Museo della Memoria

Le origini, i due rami, galleria dei ritratti I Fumagalli, giunti a Canobbio nel 1700, già dopo qualche anno si suddividono in due rami di cui uno si occuperà della produzione di carta alla Cartèra e l’altro si trasferirà prima a Lugano e successivamente a Milano dove gli arriderà notevole fortuna. Tra i Fumagalli rimasti a Canobbio spiccano don Giuseppe, parroco per ben sessantaquattro anni, l’architetto Giacomo che ha lavorato prevalentemente in Italia del sud e Giuseppe, pure architetto, attivo in Calabria e poi a Lugano dove ha lasciato pregevoli opere.

Consultabile presso la Biblioteca Cantonale di Lugano

Autore: Graziano Gianinazzi

Vai al dossier LIBRI e ARTICOLI del Museo della Memoria cliccando qua.

Archivio Museo della Memoria: MDM0157

Foto

MDM.ATTE.CH/MDM0157-foto-1.jpg

Carlo Fumagalli

MDM.ATTE.CH/MDM0157-foto-2.jpg

Luisa Fumagalli

MDM.ATTE.CH/MDM0157-foto-3.jpg

Architetto Giuseppe Fumagalli

MDM.ATTE.CH/MDM0157-foto-4.jpg

Il parroco Giuseppe Fumagalli (1793-1878)

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
25 aprile 2021
25 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
La rete:
Sponsor:
7,754
2,286
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.