Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

L’Europa in busta paga. Salariati, sindacalisti, imprenditori, SEE

20 ottobre 1992
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Il 6 dicembre 1992, il popolo svizzero rifiutò l’entrata nello Spazio economico europeo (SEE) con una maggioranza del 50,3 per cento. Il tasso di partecipazione fu del 78.73%.

Realizzato poche settimane prima della votazione, Vasco Dones è l’autore di questo documentario andato in onda il 20 ottobre 1992 nel programma televisivo «T.T.T. - Tesi, Temi, Testimonianze» con l’obbiettivo di mettendo a fuoco pro e contro, vantaggi e svantaggi, nuove opportunità e nuovi rischi di un’adesione allo SEE, con un’attenzione particolare per la Svizzera italiana.

Gli intervistati sono: Sandro Lombardi: segretario dell’Associazione Industrie Ticinesi (AITI); Giuseppe Fontana: imbianchino, Novazzano; Giuseppe Sergi: Sindacato Edilizia e Industria (SEI); Mario Bianchi: operaio, Novazzano; Gabriele Chiesi: Federazione Svizzera dei Ferrovieri (SEV); Franz Bernasconi: direttore di Precicast; Efrem Regazzi: imprenditore; Silvio Zurcher: presidente dell’Associazione Spedizionieri, Chiasso.

A pagina 28 del settimanale «Teleradio» in edicola per la settimana dal 18 al 24 ottobre 1992 si leggeva la presentazione del servizio:

Saremo più ricchi o più poveri? La busta paga sarà più pesante o più leggera? Avremo ancora il posto di lavoro? E se ce lo portassero via gli stranieri? Insomma: chi ci guadagnerà e chi ci perderà? Sono tutte domande che ogni salariato, ogni dipendente si pone in vista della votazione del prossimo 6 dicembre sullo Spazio economico europeo. Il filmato L’Europa in busta paga cerca di rispondere ad alcuni di questi interrogativi (solo alcuni, perché vi sono incognite che solo il futuro potrà sciogliere) mettendo a fuoco pro e contro, vantaggi e svantaggi, nuove opportunità e nuovi rischi. Per sapere, insomma, al di là dei proclami “idealistici” e degli spauracchi “populisti” se paga di più — in soldoni, beninteso! — la “sfida europea” o la via solitaria.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
16 maggio 2023
46 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:49:03
Già 1,213 documenti associati a 1990 - 1999

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,874
3,028
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.