Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch
La Cassina vista dal Monte Boglia

La Cassina vista dal Monte Boglia

1 aprile 2010
Famiglia Rusca

Non meraviglia quindi che alle porte di Agno (a nord di Magliaso), dove la strada inizia la salita sul promontorio della Cassina (all’epoca non si passava lungo il lago, essendo il terreno scosceso), i Rusca possedevano a partire dal secolo XIII una piccola fortezza o castello (chiamato Castello di San Giorgio). Nel 1668 fu acquistato, con i diritti signorili sul villaggio, da Karl Konrad von Beroldingen, cancelliere del baliato di Lugano, il quale lo trasformò in un palazzo, ora in stato di abbandono.

Ai Rusca che abitarono alla Cassina a partire dal Quattocento-Cinquecento, più che l’aspetto strategico interessava sicuramente la bellezza del luogo: tranquillo, molto soleggiato, circondato dal bosco, con una vista meravigliosa e ben collegato anche via lago (dalla tenuta si giungeva con un ripido sentiero in riva al Ceresio dove possedevano una darsena).

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Famiglia Rusca
294 contributi
31 maggio 2022
61 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
1 dossier
Già 2,051 documenti associati a Dopo 2000

Dossier:

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
10,975
3,051
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.