Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
Atte-Museo della Memoria

Atte-Museo della Memoria

Il Museo della Memoria (MdM) è un progetto ATTE (Associazione Ticinese Terza Età) nato nel 2010 e volto a conservare, su supporto informatico, immagini e documenti relativi alla Svizzera italiana di una volta.
Nato inizialmente come progetto intergenerazionale, in collaborazione con le scuole, si è evoluto in un progetto più ampio, grazie alla collaborazione di enti pubblici o privati e di singole persone disposti a tramandare testimonianze significative sulle trasformazioni nel tempo della realtà della Svizzera italiana.
Oggi il MdM raccoglie numerosi documenti (vedi questo link) lanostrastoria.ch/tags/atte-mu...
raggruppati in molteplici dossier (vedi questo link) lanostrastoria.ch/@attemuseode...

Per la ricerca e la raccolta di tutti questi materiali, che necessitano di un grande lavoro per essere valorizzati, nel 2016 si è fatto appello ai soci ATTE e, grazie al passaparola, si sono costituiti dei gruppi di volontari distribuiti nelle varie regioni della Svizzera Italiana. Il loro compito è quello di raccogliere materiale storico, fare interviste, acquisire film, classificare articoli e documenti, segnalare avvenimenti da pubblicare nel sito.

Per comprendere come è nato il Museo della Memoria vi invitiamo a cliccare sul link sotto:
lanostrastoria.ch/galleries/at...

In pochi anni sono centinaia i contributi creati: video, foto, audio, scritti, recensioni di libri, articoli di giornali e riviste… una quantità tale di documentazione che ha reso obsoleto il sito MdM fino ad ora conosciuto. Di conseguenza si è scelto di ricorrere a un’organizzazione professionale di archiviazione e a un nuovo concetto di pubblicazione sicuro.

Un gruppo di coordinamento è stato quindi incaricato di valutare varie ipotesi di rinnovamento e, alla fine, appoggiato dal Comitato ATTE, ha prevalso la proposta di utilizzare, per l’archiviazione il Data Center Moresi.com e, per la pubblicazione e la divulgazione, la piattaforma della Fondazione del Patrimonio Culturale RSI: lanostraStoria.ch.

Membro dal 13 maggio 2020
Testo
Alberto Lepori è nato a Massagno il 3 novembre 1930. Figlio di Pierre e di Rina Cattaneo....
1
1
2
Video
Con l’autorevolezza dei suoi 88 anni, Alberto Lepori parla della sua prima fase della vita...
0
0
1
Video
Alberto Lepori si impegna nel Partito Conservatore Democratico, che negli anni Cinquanta è...
0
0
1
Video
Chiamato in Consiglio di Stato in febbraio del 1968 per succedere a Angelo Pellegrini (191...
0
0
1
Video
Oltre alla competenza richiesta a un politico, il referente cristiano rimane un punto fiss...
0
0
1
Video
“Sono cittadino del mondo” afferma risoluto Alberto Lepori che non esita a definirsi europ...
0
0
1
Video
La rivista “Dialoghi” è un punto di riferimento che dura ormai da più di cinquant’anni. Un...
0
0
1
Video
I politici di oggi non sono più formati come una volta e spesso si nota una mancanza di co...
0
0
1
Video
Alberto Lepori è single da una vita: “Non ho mai avuto il problema di stare a casa la dome...
0
0
1
Testo
Guido Codoni in questo articolo ripercorre brevemente la storia dl palazzo chiamato “La Ba...
0
0
1
Video
René Guggisberg, l’ultimo peltraio della Svizzera, dopo 60 anni di lavoro, chiude a malinc...
0
0
1
Video
Un film di Ugo Panizza Pierangelo Perseghini (Pier), l’interprete del video, è dotato di...
0
0
1
Testo
L’emigrazione ticinese verso le Americhe e l’Australia è un fenomeno che ha marcato profon...
0
0
1
Testo
https://mdm.atte.ch/MDM0606-foto-copertina.jpg # La luna delle bionde, storie di contrabb...
0
0
2
La rete:
Sponsor:
7,904
2,359
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.