Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Gli affreschi di Santa Maria Assunta a Brione Verzasca

6 ottobre 1970
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Piero Bianconi è l’autore il testo di questo servizio di Fabio Bonetti, andato in onda il 6 ottobre 1970 nel programma televisivo «Situazioni e testimonianze». Girato a Brione Verzasca, intitolato: «Gli affreschi di Santa Maria Assunta a Brione Verzasca» ed è aisita alla chiesa di Santa Maria Assunta, dove sono custoditi interessanti affreschi medievali risalenti alla prima metà del 1300.

La parrocchiale di S. Maria Assunta risale al secolo XIII, fu ampliata nel secolo XVII e rimaneggiata nel 1840. Sulla facciata preceduta da un portico un affresco bizantineggiante di S. Cristoforo e sul fianco meridionale un affresco di S. Michele con figure di due committenti d’epoca trecentesca. All’interno, sulle pareti a sud e a ovest, gli affreschi gotici, per la verità abbastanza rovinati e lacunosi (restaurati negli anni cinquanta), sono attribuibili a quello stesso artista, probabilmente di origine lombarda, che affrescò il ciclo delle storie del Battista nella chiesa della Madonna dei Ghirli a Campione ed e perciò chiamato Maestro di Campione. Gli affreschi rappresentano scene della vita di Cristo (Annunciazione, Natività, Presentazione al tempio, Battesimo di Cristo, Entrata a Gerusalemme) con un’interessante Ultima Cena. Alla stessa campagna decorativa ed alla stessa mano sembra appartenere anche la summenzionata raffigurazione dell’Arcangelo Michele, all’esterno dell’edificio sul fianco meridionale. Anche la cornice della lunetta della porta d’ingresso con uno stemma simile a quello degli Orelli, nobile famiglia del Locarnese, confermerebbe sia l’attribuzione che l’epoca: Maestro di Campione, prima metà del Trecento. Le decorazioni in stucco all’interno sono in stile barocco; le due cappelle e il battistero sono impreziosite da cancellate in ferro d’ottima fattura.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
3 marzo 2020
81 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:11:01
Già 517 documenti associati a Prima 1900
La rete:
Sponsor:
7,566
2,228
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.