Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
La marina mercantile marittima svizzera

La marina mercantile marittima svizzera

Dopo la promulgazione della legge svizzera sulla navigazione marittima nel 1941, la Calanda è stata la prima nave da carico ad essere iscritta nel registro delle navi svizzere, il 2 aprile 1941

Per garantire l'inoltro marittimo, il dipartimento dell'economia pubblica aveva noleggiato ben presto 15 navi greche. Durante la guerra, la Confederazione e alcune imprese private acquistarono in totale 14 navi, di cui 4 a carico dello Stato: tutte battenti bandiera svizzera.

Poiché le capacità di trasporto del carbone divennero più scarse a causa della guerra, l'acquisizione di due cargo, il Calanda e il Maloja, fu fatta su iniziativa dell'industria svizzera del gas nel 1940. Inizialmente furono registrati sotto bandiera panamense. All'inizio del 1941, dopo la promulgazione della "Legge svizzera sulla navigazione marittima", i due vapori furono iscritti nel registro delle navi svizzere. Poi fu l'Albula nel febbraio 1942 , poco dopo, altre tre navi della Croce Rossa Internazionale, le Caritas I e II, l'Henry Dunant e il Lugano.

Fonti: L'approvvigionamento economico della Svizzera

Ufficio federale per l'approvvigionamento economico del paese

Storia della Compagnia di navigazione svizzera SA Basilea

vedere anche

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Plomb Yannik
97 contributi
15 giugno 2020
21 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
Già 420 documenti associati a 1940 - 1949
La rete:
Sponsor:
5,311
1,880
© 2020 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.