Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Mario Cairoli una vita per la musica  dal 1938 al 1991 con la Civica  Filarmonica di Mendrisio

Rodolfo Bernasconi

Maestro della Civica Filarmonica di Mendrisio dal 1959 al 1991 e maestro onorario dal 1994, Mario Cairoli è mancato il 23 gennaio 2004.

Tutta la sua vita si svolse all'insegna della musica e grazie a lui la Civica Filarmonica di Mendrisio iniziò il cammino verso traguardi unanimemente riconosciuti.

Dopo le scuole dell'obbligo a Mendrisio Mario Cairoli si iscrisse alla scuola di musica della locale banda e in seguito proseguì gli studi con il Prof. Prima dell'Orchestra della RSI e con il mo. Pietro Berra.

Dal 1949 al 1953 frequentò un corso di direzione con il mo. Dassetto, ottenendo il diploma nel 1953, e un corso di perfezionamento per maestri nel 1955.

Assunto quale socio attivo nel 1939, dal 1940 alla nomina di maestro nel 1959 egli fu apprezzato primo clarinetto solista oltre che, nel corso degli anni '40 e '50, archivista, vicemaestro e insegnante degli allievi. In quest'ultimo campo riorganizzò la scuola e il metodo d'insegnamento ottenendo ottimi risultati.

Accanto alla Civica Filarmonica di Mendrisio, Mario Cairoli diresse numerose altre bande del cantone: la Musica Unione di San Pietro di Stabio (1953-1972), la Società Filarmonica di Arogno (1955-1966), la Società Filarmonica di Bodio (1965-1971), la Civica Filarmonica di Giubiasco (1971-1985) e la Civica Filarmonica di Balerna (1973-1988).

Notevole il suo impegno anche nel campo dell'insegnamento e dela formazione: dal 1961 docente di educazione musicale dapprima nelle scuole maggiori, poi al ginnasio e in seguito alla scuola media, dal 1971 quale presidente della Commissione tecnica della FeBaTi organizzò le scuole degli allievi delle società federate, tenne un corso di aggiornamento per gli insegnanti della FeBaTi nel 1983 e gli fu affidato l'incarico di direzione del corso per maestri di banda che si svolse con la collaborazione del prof. Arpagaus negli anni 1986-1989.

Autore di numerose trascrizioni di brani classici e moderni, nonché di una novantina di opere inedite, nel 1964 Mario Cairoli fondò e diresse per vent'anni il Coro polifonico Benedetto Marcello, mentre nel 1985, su invito del mo. Bruno Amaducci, costituì il Coro operistico di Mendrisio.

La sua indiscussa professionalità e il severo rigore nello studio imposto dapprima a se stesso e richiesto ai suoi musicanti contribuirono all'affermazione della Civica Filarmonica di Mendrisio anche al di fuori dei confini nazionali. Lo testimoniano gli ottimi riconoscimenti conseguiti in occasione dei diversi concorsi, dai ragguardevoli risultati ottenuti al Concorso mondiale a Kerkrade (NL) nel 1970 e al Concorso internazionale di musica della Repubblica federale tedesca a Ebingen (1974), ai lusinghieri piazzamenti ai concorsi federali di Lucerna (1971), Bienne (1976), Losanna (1981), Wintethur (1986) e Lugano (1991).

Un altro appuntamento di prestigio che vide la partecipazione della Civica Filarmonica di Mendrisio diretta dal mo. Mario Cairoli cadde nell'ottobre del 1981, quando la banda, ospite dell'Amministrazione provinciale di Milano, tenne un applauditissimo concerto sotto le esclusive volte della Galleria Vittorio Emanuele.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
27 luglio 2021
160 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:22:18
La rete:
Sponsor:
7,568
2,229
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.