Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Janis Rainis: poeta lettone a Castagnola

3 marzo 1972
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Rainis, pseudonimo di Jānis Pliekšāns (Tadenava, 1865 – Riga, 1929), è stato uno scrittore lettone. Caporedattore de Il quotidiano dal 1891 al 1895, Rainis sostenne accesamente le teorie di Karl Marx e fu arrestato dallo zar nel 1897, perché sospetto sobillatore. In carcere si dedicò alla traduzione e alla poesia. Nel 1903 fu scarcerato, ma finì di nuovo nelle mire zariste dopo il 1905 e dovette rifugiarsi a Castagnola dove rimase fino al 1920.

Girato a Castagnola, questo servizio di Sergio Genni e Adriano Soldini andò in onda il 3 marzo 1972 nel programma televisivo «Situazioni e testimonianze». Attraverso una intervista a Ernestina Giambonini Rezzonico, che lo conobbe, è un ritratto del poeta ed eroe nazionale lettone, che, assieme con la moglie Elza Plieksane detta Aspazija, si rifugiò sulle rive del Ceresio assumendo lo pseudonimo di Naglin.

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
3 aprile 2020
169 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
00:14:35
Già 746 documenti associati a 1920 - 1929
La rete:
Sponsor:
8,456
2,482
© 2022 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.