Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
1616: sfruttamento alpestre: patti inerenti l' "Alpe della Bolla".

1616: sfruttamento alpestre: patti inerenti l' "Alpe della Bolla".

21 marzo 1700
Rolando Dadò

Il documento, di cinque pagine, si riferisce ai patti originali stabiliti nel 1616 per lo sfruttamento, per fuochi o famiglie, dell'Alpe della Bolla appartenente al Comune di Peccia. Viene indicato anche l'affitto annuo da pagare in quota parte per ogni fuoco. Nel documento cartaceo si indicano gli alpatori divisi in squadre nello stesso Comune per un totale di novanta vacche da caricare. La durata della permanenza sull'alpe è indicata dalla metà del mese di maggio a metà del mese di settembre e non oltre. Nel patto compaiono cognomi di famiglie da tempo estinte mentre si contano ancora i Rotanzo (fam. Rotanzi) e Patocho (fam. Patocchi).

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
Non ci sono ancora commenti!
Rolando Dadò
43 contributi
3 aprile 2021
264 visualizzazioni
0 likes
0 preferiti
0 commenti
0 dossier
Già 546 documenti associati a Prima 1900
La rete:
Sponsor:
7,766
2,290
© 2021 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.