Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.

Carlo Cattaneo: il contemporaneo dei posteri

Nato a Milano il 15 giugno 1801 Milano e morto a Castagnola il 5 febbraio 1869 Castagnola, Carlo Cattaneo, di formazione illuminista e positivista, attraverso le pagine del suo periodico «Il Politecnico» e le sue attività fu uno dei più importanti fautori del progresso nella Lombardia. Dopo il ritorno degli Austriaci a Milano, nel 1848 Cattaneo si trasferì nel Ticino, dove visse in esilio fino alla morte. In Ticino, Cattaneo elaborò le proprie esperienze rivoluzionarie in diversi scritti, pubblicati presso la Tipografia elvetica. Contribuì in maniera determinante a stabilire i principi didattici del nuovo liceo cantonale di Lugano. Si dedicò pure alla bonifica del piano di Magadino e alla questione della linea ferroviaria alpina, che lo vide schierarsi con Pasquale Lucchini a favore della variante del San Gottardo.

Avendo in mente in particolare una fruizione in un contesto didattico, in questo dossier, la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana e l'Archivio Storico della città di Lugano stanno pubblicando alcuni documenti dedicati a Carlo Cattaneo, in occasione di duecento anni dalla morte.

Oops!
Nessun dossier da visualizzare.
La rete:
Sponsor:
3,869
1,603
© 2019 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.