Le informazioni di membri e visitatori sono analizzate in modo anonimo per fornire il miglior servizio possibile e rispondere a tutte le esigenze. Questo sito utilizza anche dei cookies, ad esempio per analizzare il traffico. Puoi specificare le condizioni di archiviazione e accesso ai cookies nel tuo browser. Per saperne di più.
È online la nuova piattaforma nazionale: historiaHelvetica.ch

Corsa d’orientamento IP, Valle del Vedeggio, 1955

30 ottobre 1955
Vincenzo Vicari
RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana

Il fotografo Vincenzo Vicari è l’autore di questo filmato che documenta la corsa d’orientamento IP svoltasi nella Valle del Vedeggio il 30 ottobre 1955. Si tratta di un documento che proviene dal fondo di video privati conservati nelle Teche RSI. Donatore di questo documento è Gioventù e sport.

Le sequenze del video sono queste:

  1. 00’20” Titolo: IX Corsa ticinese d’orientamento I.P. (istruzione preparatoria) – 30 ottobre 1955 – È un documentario di V.Vicari Lugano
  2. 00’45” Stazione di Taverne – Torricella: Vico Rigassi, Aldo Sartori e sconosciuto guardano delle foto
  3. 00’54” arriva il treno (immagini scure), scendono i passeggeri, fra cui scout con cappellino giallo e pon pon rosso, primo piano di sacche e valige, altri scout, primo piano mostrina IP, ragazzi in attesa seduti sulle valige, panoramica ragazzi in attesa, sullo sfondo casa di nucleo con insegna “Griglie metalliche”
  4. 02’27” distribuzione buste iscritti
  5. 02’46” i ragazzi risalgono sul treno
  6. 03’02” i concorrenti scendono dal treno in pantaloncini, maglietta e pettorale con il numero, si avviano alla partenza
  7. 03’18” Marco Bagutti al centro
  8. 03’23” arriva una corriera, scendono i concorrenti, panoramica dei concorrenti in attesa
  9. 03’39” partenza, cronometro in primo piano
  10. 04’16” le pattuglie corrono su un sentiero nel bosco, si fermano ai posti di controllo e ripartono, passano per un nucleo con campanile, gente che guarda, corsa nei vigneti
  11. 06’29” arrivo prime pattuglie
  12. 06’34” chiesa di Gravesano: punto di controllo 5, passano i concorrenti, corsa fra prati e vigne
  13. 07’09” Arrivo B, cronometristi, arrivano i concorrenti
  14. 07’38” pattuglia a terra controlla la cartina con righello e squadra, riparte
  15. 08’26” Arrivo A, cronometristi, concorrenti al traguardo
  16. 08’31” cure alla gamba di un concorrente, arrivano altre pattuglie al traguardo
  17. 08’56” chiesa di S. Mamete a Mezzovico, una pattuglia esce da un campo di mais, controllo della cartina a terra con la bussola, riparte in mezzo al mais
  18. 10’03” Aldo Sartori al microfono, accanto Sergio Genni con in mano un altro microfono, parlano altri personaggi, Genni sempre presente col microfono, Sartori procede alla premiazione – sullo sfondo scritta sul muro di un edificio industriale: CO – OP V.S.K, si susseguono le squadre, fra cui anche scout

La sigla IP stava per «Istruzione preparatoria» ma la formula completa era: «Istruzione militare preparatoria». Una sintetica storia dell’istituzione è disponibile nel Dizionario storico della Svizzera redatta da Max Edwin Furrer. Si tratta di un progetto di educazione fisica che ha radici lontane nel tempo: «Rifacendosi alle concezioni idealistiche dell’Illuminismo, il primo progetto di riforma dell’esercito presentato nel 1868 propose l’introduzione di un corso preparatorio di ginnastica militare che avrebbe contribuito a sviluppare il fisico dei ragazzi fra la scuola elementare e la scuola reclute… Introdotto nel 1904, l’esame di ginnastica in occasione del Reclutamento testava i futuri militi nel salto in lungo da fermo, nel sollevamento pesi e nella corsa sugli 80 m…. Con l’introduzione della legge federale che promuove la ginnastica e lo sport nel 1972, l’istruzione preparatoria venne sostituita da Gioventù+Sport (G+S), istituzione priva di vincoli unicamente militari e sostenuta dalla Confederazione e dai cantoni.»

Devi essere registrato in per poter aggiungere un commento
  • Alberto Gadoni

    Che sensazione strana rivedere persone e personaggi a me noti, come il prof. Marco Bagutti, a quei tempi mio docente di ginnastica alle scuole di Molino Nuovo e l'allora "cronista" Sergio Genni, (in seguito regista della RSI ) e che ho avuto il piacere di conoscere più tardi negli anni '70 per motivi professionale nella sua dimora di Breganzona ed inoltre, alcuni luoghi del mio attuale domicilio, dove gli orientisti transitavano nel nucleo di Torricella, da Via Ungè, Co d' Denta, attraversando Piazza di San Rocco, accanto alla chiesetta omonima, (n.d.R,si intravvede anche il campetto delle bocce dove ci si trovava la sera o alla domenica) procedendo poi su su in Via al Cios, passando dalla chiesa parrocchiale SS. Biagio e Maurizio, per proseguire sui sentieri che portano al Castello Trefogli e poi giù-giù fino a Gravesano, toccando anche altri siti della valle del Vedeggio, come Mezzovico - Vira.

16 marzo 2023
91 visualizzazioni
1 like
0 preferiti
1 commento
1 dossier
00:12:14
Già 1,484 documenti associati a 1950 - 1959

Dossier:

Le nostre vite: un secolo di storia degli svizzeri attraverso le loro immagini

La rete:
Sponsor:
11,197
3,081
© 2024 di FONSART. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da High on Pixels.